Pescarolo ed Uniti (Cremona) – Ora un passo alla volta ripercorriamo, attraverso un resoconto sintetico, alcuni dei momenti che S.E. Mons. Antonio Napolioni, ha trascorso nelle varie Parrocchie dell’unità Pastorale Cafarnao. Una visita che ci ha consentito di conoscere un personaggio che ha lasciato un ottimo ricordo tra la gente, per la sua semplicità, e per il suo modo di esporre le sue idee, in modo semplice e alla portata di tutti, senza fare grandi sermoni.

Il viaggio del Vescovo è iniziato alla Casa di riposo di Vescovato. Nel rispetto del programma è arrivato poi alla scuola primaria di Pescarolo, accolto da un grande striscione all’ingresso con la scritta “Benvenuto Antonio”. All’interno la Dirigente dell’Istituto Comprensivo U. Foscolo di Vescovato, professoressa Paola Bellini, del quale fa parte la scuola, unitamente al personale docente e non. Nell’atrio, il Vescovo ha atteso i bambini, che scendendo dal primo piano gli passavano davanti e che lui salutava, invitandoli a battere “cinque” con la sua mano.

Tutti sistemati nella sala mensa, il Vescovo si è accomodato tra i bambini per vedere un filmato che, oltre a dargli il benvenuto, illustrava una sintesi dell’attività della scuola. Poi erano i bambini della classe quinta che suonavano per lui con il flauto “dolce pensiero” ….. A seguire, due bambini portavano due omaggi al Vescovo, un pannello con una foto su tela di gruppo della scuola e la pubblicazione “Tessere Magiche” realizzato dalla scuola nel 2014, un importante progetto didattico che, attraverso un impegno di due anni aveva l’obiettivo di una apertura della scuola al territorio. Il Vescovo coinvolgeva i bambini in alcuni giochi e il momento si chiudeva con il canto. Tutti si spostavano poi nella sala di musica per un rinfresco preparato dagli insegnanti e per una bella foto di gruppo.

La prima giornata si è conclusa con due importanti momenti di raccoglimento, alle 17.00 presso la chiesa di Gabbioneta per la Santa Messa e alle 21.00 invece presso la chiesa di Pieve Terzagni , “in ascolto della parola che chiama”, un momento di preghiera e riflessione.

La seconda giornata iniziava alle 9.30 presso l’Oratorio di Vescovato, per un momento di preghiera, alle 16.00 seguiva la Santa Messa nella palestra della Casa di Riposo e alle 18.00, i nostri click fissavano, nuovamente la sua presenza a Pescarolo in occasione della partecipazione alla prima parte della fiaccolata, organizzata dall’ANCR locale per il “Giorno della Memoria”. Come da programma la giornata è proseguita con la Santa Messa alle 18.00 a Binanuova e si concludeva alle 20.30 a Vescovato con un incontro con i giovani cresimandi, mistagogia e adolescenti.

La terza giornata iniziava alle 10.30 con la Santa Messa a Pescarolo, al termine della quale, su suo invito a riunirsi davanti ad una bella e imponente chiesa, dotata di una gradinata ottimale, c’è stata una bella foto di gruppo. Nel pomeriggio la giornata proseguiva a Vescovato, alle 17 circa in Oratorio e successivamente in chiesa per la Santa Messa e gli ultimi saluti ai fedeli.

Grazie a S.E. Mons. Antonio Napolioni, certo di interpretare il pensiero di tanti, per averci offerto con la sua semplicità e la sua parola questi bellissimi tre giorni.