Pescarolo ed Uniti (Cremona) – Approfittando di fare una sintesi con i promotori dell’edizione “Sgabei 2020”, facciamo il punto della situazione sul futuro con loro e con i promotori delle iniziative previste dal calendario AUSER, da qui a fine anno, condizionate certamente dalla presenza del Covid.

Considerata la situazione nel complesso, i promotori dell’edizione “sgabei 2020” evidenziano, prima di tutto e giustamente, atti di vandalismo alla Senigola con il furto di un accessorio collegato alle bombole del gas che si trovano all’esterno, all’altezza del retro della cucina, oltre alla rottura di alcuni vetri .Comportamenti che non hanno alcun significato e denotano solo una preoccupante imbecillità.

In merito agli sgabei si ritengono soddisfatti, favoriti anche da una situazione climatica buona, in una stagione ormai avanzata. Molto positiva è stata la risposta del paese sul servizio da asporto. Un servizio che per la verità si è sempre fatto, però quest’anno ha avuto un incidenza particolare e mettendo assieme i coperti serviti direttamente alla festa, si arriva circa ai numeri degli altri anni. Per il futuro e cioè sulle iniziative previste in calendario, andando a fine anno e che riguardano la Fiera e S.Lucia sarebbe intenzione dei promotori rispettare gli impegni, però a questo punto tutto è strettamente legato all’evolversi del Covid-19 e alle conseguenti restrizioni che verranno messe in atto.

Più o meno sono le risposte delle altre Associazioni. L’ANCR, conferma il presidente Malaggi Massimo, è coinvolto nelle celebrazioni dell’ormai prossimo 4 Novembre, qualcosa logicamente si dovrà fare, non sappiamo oggi in che termini, possiamo anticipare che la stessa linea sarà adottata nell’organizzazione della “Giornata della memoria”.

Così anche il Presidente dell’AUSER, Becchi Ivan, annullata la presentazione del calendario nella forma ufficiale degli altri anni, che vedeva anche il coinvolgimento degli alunni della scuola primaria, anche se con gli stessi, c’è in corso il progetto della borsa di studio, si farà ugualmente la presentazione, ma in forma molto più limitata nella partecipazione. In merito al calendario 2021 Becchi precisa che sullo stesso non ci saranno più le iniziative delle varie associazioni, in quanto, vista la situazione, sarebbero notizie non più attendibili.

Da parte dell’AVIS anche il Vicepresidente Mariani Claudio è sulla stessa linea di incertezza nell’organizzare, presso la sede di via Ruggeri, la tradizionale pesca di beneficienza in occasione della ricorrenza del Patrono, oltre all’unica iniziativa in programma nel mese di Dicembre con la vendita delle pigotte. Chiusa purtroppo, con la mancata visita al trasfusionale, causa covid, l’iniziativa della borsa di studio che probabilmente verrà collegata ad una nuova iniziativa per Natale ancora in fase di elaborazione.

Per quanto riguarda iniziative di carattere culturale l’Assessore competente, Marta Fiammetti, precisando che, come tutte le altre Associazioni, anche la Biblioteca si muove nell’incertezza, e mettere in calendario iniziative per l’anno successivo è alquanto complesso. A metà Novembre sarebbe in programma la presentazione del libro di Don Regonaschi sui mosaici della chiesa di Pieve Terzagni, mentre vorremmo anche dare una risposta alle persone che, causa covid, erano state escluse dall’incontro su “Come rafforzare l’immunità”, promosso in collaborazione con il Centro Orizzonti che si era svolto in Sala Camozzi.

Per quanto riguarda il Patrono, come per tutte le Associazioni la ricorrenza è ricordata sul calendario in modo generico, in quanto trattasi di iniziative condizionate dalla situazione climatica. Al momento in considerazione delle difficoltà create dal covid, non ci sono programmi e così è anche per l’esposizione delle bambole e giochi d’altri tempi, della quale daremo notizie quanto prima agli appassionati del settore, dopo l’arrivo di nuovo materiale.

Anche se il calendario auser non riporta iniziative legate alle Associazioni Museo del Lino e “il mosaico” di Pieve Terzagni, abbiamo ritenuto corretto sentire entrambi in quanto, in questi ultimi mesi, sono sempre stati presenti nelle ricorrenze dei Patroni delle due comunità e altro. Per il Museo del lino a Pescarolo, si vorrebbe fare delle iniziative, dicono i responsabili, però causa problemi tecnici organizzativi, aggravati dal covid è molto improbabile che vada in porto qualcosa. Per il Mosaico a Pieve Terzagni, ci dicono gli addetti, c’era in programma una mostra, una cosa interessante e nuova legata al mondo del giocattolo, però il covid a questo punto la rende inattuabile.

Altro importante appuntamento di questi anni era la preparazione del presepio nella nostra chiesa. Purtroppo alla situazione di incertezza creata dal covid, si aggiunge quella dela mancata definizione di una sede per il gruppo, attualmente sprovvisto di un punto di riferimento, sembrava che la cosa stesse definendosi poi a bloccare tutto ci ha pensato il covid. Una incertezza legata anche ad una definizione della convenzione per l’utilizzo di uno spazio presso il centro sportivo locale, tutto quasi era stato definito, purtroppo poi il covid ha rallentato la conclusione del tutto che auspichiamo possa avvenire quanto prima. La realizzazione del Presepio potrebbe essere un buon punto di ripartenza, a nostro modesto parere.

A tutto il volontariato un grazie da parte nostra.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome