Tempo di lettura: 2 minuti

LUCCA – Tre giorni di eventi e animazione, un susseguirsi di dialoghi, confronti e performance per ricostruire l’Italia della solidarietà. Torna dal 12 al 14 maggio a Lucca il Festival Italiano del Volontariato organizzato dal Centro Nazionale per il Volontariato e dalla Fondazione Volontariato e Partecipazione a Palazzo Ducale.

L’inaugurazione del Festival il 12 maggio alle 9.30 con la Cerimonia dell’Alzabandiera e il taglio del nastro e saluti delle autorità. Protagonisti per i tre giorni del Festival saranno i giovani: centinaia di studenti delle scuole superiori e i giovani del servizio civile saranno coinvolti il 12 e 13 maggio in eventi, workshop, laboratori realizzati in collaborazione con l’associazione Ridolina. Alla sessione inaugurale -Ricostruire l’anima dell’Italia- interverranno il Capo della Polizia Prefetto Franco Gabrielli e il prof. Alessandro Rosina dell’Università Cattolica del Sacro Cuore. Venerdì sarà a Lucca il sottosegretario al lavoro Luigi Bobba, che parlerà di volontariato e impresa sociale.

Sabato 13 maggio il Ministro dell’Istruzione Valeria Fedeli sarà presente al Festival per l’evento di lancio da parte dell’Istituto Italiano della Donazione del Giorno del Dono 2017. Fedeli incontrerà insieme al presidente della Compagnia di San Paolo Francesco Profumo gli studenti delle scuole lucchesi che aderiscono al Giorno del Dono. Sempre sabato saranno ospiti del Festival il Capo Dipartimento della Protezione Civile Fabrizio Curcio, lo scrittore Premio Strega Edoardo Albinati e l’attrice Veronica Pivetti ospite di un evento organizzato dal Gruppo 201 Lucca di Amnesty International.

Save the Date!
Save the Date!

Attesa sempre sabato in Piazza Grande dalle 17.45 alle 18.45 per il concerto, organizzato in collaborazione con il Comune di Lucca, di “The Trouble Notes” il noto gruppo musicale pioniere dell’Indie Gypsy Fusion, un genere musicale che il trio ha ideato e raffinato, dopo essere entrato a contatto con tanti stili e sfumature musicali in tutto il pianeta. Dopo i sold out registrati in tutta Europa, torneranno a Lucca per suonare dentro il Festival Italiano del Volontariato. La loro performance sarò seguita dall’Esercitazione di Protezione Civile, sempre in Piazza Grande.

Domenica 14 maggio la giornata finale con eventi di animazione in piazza e in tutto il centro storico di Lucca. Il Festival Italiano del Volontariato ha come main sponsor il Banco BPM e conta sul sostegno e la collaborazione di numerosi enti fra cui la Fondazione Cassa di Risparmio di Lucca, la Provincia di Lucca, il Comune di Lucca e il Cesvot.

“In questi anni -spiega Edoardo Patriarca, presidente del Centro nazionale per il volontariato – il Festival è diventato uno dei più preziosi patrimoni civili che la città di Lucca regala all’Italia. Da Lucca il prossimo fine settimana partirà il forte appello alla ricostruzione dell’anima solidale e accogliente dell’Italia. Quell’anima che le crisi che viviamo e le reazioni di chiusura e sfiducia stanno minando. Ma noi non ci arrendiamo alla sfiducia e alla paura e vogliamo ribadire che un Paese migliore esiste e cresce ogni giorno. Al Festival lo racconteremo. Voglio ringraziare le istituzioni e il volontariato lucchesi: senza di loro tutto questo non sarebbe possibile”.

CONDIVIDI
Redattore Sociale
Il Network di Redattore sociale raggruppa diverse iniziative di informazione, documentazione e formazione sui temi sociali. A promuoverle è la Comunità di Capodarco di Fermo, dal 1966 una delle organizzazioni italiane più attive nell’intervento a favore di persone in difficoltà e oggi diffusa in varie regioni. Motore di questa rete è la redazione dell’Agenzia giornalistica quotidiana Redattore sociale, nata nel febbraio 2001 ed oggi attiva su un portale web riservato agli abbonati.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Esegui l'operazione aritmetica prima di inviare *