Tempo di lettura: 2 minuti

Leno (Brescia) – Nel teatro di oggi attori e registi devono avvertire, udire e provare sulla propria pelle l’emozione racchiusa nell’involucro di ogni parola, indagare l’energia che ha dato vita alla parola stessa,  galvanizzare le sinergie che si creano tra le parole e che danno vita alla comunicazione teatrale.

Per questo, la scuola “Il Teatro di Desiderio ospita Jurij Alschitz, grande regista e teorico teatrale russo, che condurrà da giovedì 14 a sabato 16 aprile, “Illusione e realtà dal teatro”, il laboratorio teatrale di analisi del testo teatrale.

Partendo dall’analisi del testo dell’opera “Il Giardino dei Ciliegi di Anton Čechov, ultimo lavoro teatrale dello scrittore russo, il corso condurrà i partecipanti ad esplorare le infinite possibilità di interpretazione di un testo.

L’opera ben si presta a questo lavoro interpretativo, in quanto Čechov la concepì come una commedia, inserendo alcuni elementi di farsa. Tuttavia Konstantin S. Stanislavski, che la diresse per la prima volta nel 1904, la considerò come una tragedia. Dopo questa produzione iniziale, i registi hanno sempre dovuto attenersi a questa duplice natura dell’opera.

I partecipanti saranno invitati alla lettura dell’opera e alla scelta di alcune scene che più sentono vicine alla loro sensibilità. Durante il corso, che prevede l’utilizzo di strumenti di scena, saranno approfondite tutte le tematiche del testo: amore, tradimenti, perdita, bellezza, distruzione.

Al termine del laboratorio è prevista una breve restituzione finale, la cui composizione sarà realizzata durante il corso.

Jurij Alshitz, nasce nel 1947 ad Odessa, in Unione Sovietica. Frequenta a Mosca l’accademia d’arte drammatica russa, il GITIS, diretto dai maestri Mikhail Butkevich e Anatoly Vasiliev, dove in seguito riuscirà ad ottenere una cattedra. Nel 1987 prende parte alla fondazione del teatro “School of Dramatic Art – Anatoly Vasiliev”, partecipando regolarmente come attore, regista e pedagogo. Dal 1992 dirige progetti e tiene seminari nei teatri europei, svolgendo continua opera d’insegnamento ad attori e registi professionisti, tentando di sviluppare anche una pedagogia utile e proficua per gli insegnanti.

CONDIVIDI
Laura Simoncelli
Dopo il diploma di liceo scientifico, si laurea all’Univeristà Cattolica di Brescia nel 2004 in Lettere e Filosofia. Collabora con Fondazione Civiltà Bresciana e Bresciaoggi con stesura di articoli sportivi, cronaca e tempo libero. Dal 2004 al 2017 fa parte della redazione di popolis. E’ docente di italiano e storia presso le scuole medie e superiori

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Esegui l'operazione aritmetica prima di inviare *