Soncino, Cremona. Si può fotografare una melodia, una canzone, delle parole cantate, in questo caso un big della canzone come Mogol? È la sfida che hanno intrapreso un gruppo di fotografi che espongono il risultato alla mostra fotografica Immagina, dal 4 al 19 maggio presso la sala mostre dell’Ex Filanda.

Un evento che nasce dalla sinergia tra il Cinefotoclub Nuove Frontiere e l’Associazione ARGO ed è patrocinata e sostenuta dal Comune di Soncino, con il patrocinio del Museo Nazionale della Fotografia Cinefotoclub Brescia.

La mostra ha l’intento di far incontrare l’immagine fotografica con le parole, che esse siano prosa, poesia oppure canzone. Due linguaggi artistici differenti, che hanno mezzi espressivi specifici e peculiari. Riuscire a sintetizzare il flusso e lo scorrere della parola nella fissità dell’immagine, facendo incontrare ciò che diviene nel tempo con ciò che il tempo fissa, far incontrare la parola del poeta con la luce del fotografo. In questa seconda edizione si sono voluti interpretare i testi di Giulio Rapetti, in arte Mogol.

A 26 fotografi è stato chiesto di confrontarsi con i testi del maestro dei parolieri Mogol al secolo Giulio Rapetti, riconoscendo nella sua sterminata produzione molti momenti di autentica poesia che hanno accompagnato la storia di questi anni, anche di quella personale di ognuno.

Nel corso della mostra ci saranno alcuni incontri ed eventi collaterali: un evento infrasettimanale di “photo covers” in programma mercoledì 8 Maggio ore 21, alla sala conferenze dellEx Filanda con una  conversazione con Walter Turcato, tutor e docente FIAF. Domenica 12 Maggio ore 17 i testi di Mogol interpretati dal gruppo musicale The Vinyl Band.
Inaugurazione della mostra sabato 4 maggio ore 17.15.