Tempo di lettura: 3 minuti

Cremona – Immediato riscatto della Juvi Ferraroni Cremona che davanti al pubblico amico del PalaRadi supera l’ex capolista Tramarossa Vicenza con il punteggio finale di 81 a 66.

Per questa gara coach Brotto recupera il giovane Perotti, ma non gli infortunati Bona e Bazzani e schiera lo starting five composto da Ndiaye, Belloni, Vacchelli (preferito a Manini), Esposito e Valenti; mentre dall’altra parte coach Venezia risponde con Quartieri, Demartini, Montanari, Andrea Campiello e Crosato.

La gara vede un inizio favorevole agli ospiti che trascinati da Andrea Campiello si involano sul 2 a 6 al 4’ con il numero 32 ospite immarcabile ed autore dei primi 6 punti; mentre per i locali segna Valenti con coach Brotto costretto al time out. Alla ripresa del gioco è ancora la compagine berica a dettare legge e grazie ad un gioco da 3 punti di Conte tocca il massimo vantaggio sul 5 a 17 all’8’ con la Ferraroni in netta difficoltà contro i più esperti veneti e coach Brotto deve chiamare un altro time out riparatore. Al rientro in campo la Ferraroni si riprende e nel finale grazie ad un positivo Belloni si riporta appena sopra la doppia cifra di svantaggio sul 10 a 21.

Nel 2° periodo parte bene la squadra di casa che con un canestro di Esposito si riporta a -6, costringendo coach Venezia al time out. Al rientro in campo capitan Vacchelli mette a segno 2 canestri consecutivi che riportano i cremonesi a -2 sul 21 a 23, poi altro allungo dei berici che sfruttano un fallo antisportivo sanzionato ad Esposito per riportasi a +7 sul 21 a 28 con 2 tiri liberi di Andrea Campiello; ma nel finale reazione d’orgoglio degli amaranto-oro che con una tripla di Esposito mettono la testa avanti sul 37 a 36, poi botta e risposta tra Manini (tripla) e De Martini e si va al riposo con i cremonesi avanti di una sola lunghezza sul punteggio di 40 a 39 e con gli ospiti che sbagliano diversi tiri liberi.

Al rientro dagli spogliatoi la Juvi Ferraroni entra in campo con un altro piglio e grazie ad una buona difesa ed un positivo attacco prende un discreto vantaggio e nel finale di 3ª frazione arriva a toccare le 11 lunghezze di vantaggio sul 62 a 51.

Nell’ultimo periodo i cremonesi continuano ad aumentare i giri del proprio motore ed arrivano ad avere un vantaggio massimo di 17 lunghezze sul 73 a 56. Nel finale coach Brotto mette in campo anche il baby Dolzan e per la Ferraroni arriva così il secondo successo stagionale. Ora doppia trasferta in terra emiliano romagnola (Faenza ed Ozzano Emilia) prima di 2 gare interne consecutive.

JUVI FERRARONI CREMONA-TRAMAROSSA VICENZA 81-66
PARZIALI: 10-21, 40-39, 62-51
JUVI FERRARONI CREMONA: Manini 7, Ndiaye 7, Dolzan, Belloni 15, Vacchelli 7, Veronesi 8, Esposito 11, Sipala 6, Perotti n.e., Speronello 6, Contini, Valenti 14. All.: Brotto.
Nessuno uscito per 5 falli, fallo antisportivo ad Esposito 15’ (21-28).
TRAMAROSSA VICENZA: Quartieri 5, Demartini 10, Montanari 16, Corral n.e., U.Campiello 5, Mezzalira, Conte 13, Contrino, A.Campiello 14, Crosato 3. All.: Venezia.
Usciti per 5 falli: Conte 34’ (71-56) e Quartieri 40’ (79-64), fallo antisportivo a Conte 19’ (32-35) e fallo tecnico alla panchina 29’ (55-47).
ARBITRI: Castiglione di Palermo ed Attaro di Priolo Gargallo (SR).

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Esegui l'operazione aritmetica prima di inviare *