Il ministero delle Politiche agricole alimentari e forestali promuove la creazione e il consolidamento dei Distretti del Cibo.

Il Contratto di distretto si propone di promuovere lo sviluppo territoriale, la coesione e l’inclusione sociale, favorire l’integrazione di attività caratterizzate da prossimità territoriale, garantire la sicurezza alimentare, diminuire l’impatto ambientale delle produzioni, ridurre lo spreco alimentare e salvaguardare il territorio e il paesaggio rurale attraverso le attività agricole e agroalimentari.

I programmi di investimento dovranno avere importo compreso tra 4 milioni e 50 milioni di euro.

Possono beneficiare degli aiuti le imprese, le società cooperative e le reti di imprese che operano nel settore agricolo e agroalimentare, le organizzazioni di produttori agricoli e le associazioni di organizzazioni di produttori agricoli, le società costituite tra soggetti che esercitano l’attività agricola e le imprese commerciali e/o industriali e/o addette alla distribuzione (ad alcune condizioni) e i distretti.

L’agevolazione prevista consiste in un contributo in conto capitale fino al 50% per investimenti e al 100 % per le attività di ricerca.