Tempo di lettura: 2 minuti

Torre Pallavicina, Bergamo. Il ritrovo per la partenza è alla casa del parco Oglio Nord, domenica 3 giugno alle ore 15, la direzione è quella di un viaggio: “ la Transumanza della Pace”, da raccontare mentre si cammina, tra i boschi per ascoltare un narrazione che commuove e per vivere un’esperienza con due personaggi unici.

Noi di Popolis, che abbiamo seguito la storia quando ebbe inizio nel 2014, la raccontammo così:

Questa da raccontare è una storia vera. Nei tempi nostri non è facile narrare di fatti “belli”, che curano ferite e in un qualche modo fanno bene all’animo: qui si parla della transumanza di 48 vacche da latte dal Trentino ai cascinali della Bosnia, ancora segnati dalla guerra.

Il palcoscenico è l’altopiano di Sućeska – Srebrenica, la scenografia i casolari abbandonati durante la guerra, le quinte le montagne della Bosnia, mute testimoni degli orrori della “pulizia etnica”. Gli attori: le genti trentine della Val Rendena e quelle di Srebrenica, Roberta Biagiarelli e Gianni Rigoni Stern, figlio di Mario del “Sergente nella Neve”, che di storie vere ne ha scritte tante… Il resto del racconto: “ La transumanza della Pace

Domenica 3 giugno al pomeriggio si cammina fra i boschi, si sosta, si ascolta: il racconto del figlio del celebre scrittore Mario Rigoni Stern, e dell’attrice Roberta Biagiarelli, protagonisti del progetto “La TransuManza della Pace”. Ma questo ve lo abbiamo già raccontato. Ora le prime manze hanno partorito, le stalle si stanno riempiendo e lo straordinario gesto per far rinascere una comunità bosniaca colpita dalla guerra sta dando i suoi frutti. Dopo la camminata reportage fotografico dell’impresa.

Un’esperienza da non perdere, parola di Piccolo Parallelo, compagnia teatrale con un amore infinito per la valle del fiume Oglio, a cui da anni dedicano il festival Odissea.
Importante: saremo in giro per boschi vi consigliamo quindi scarpe da passeggio, bottiglia d’acqua e magari qualcosa su cui sedersi durante le soste.

Partecipazione gratuita. Info: mobil 338 4716643 – info@piccoloparallelo.net

CONDIVIDI
Valerio Gardoni
Giornalista, fotoreporter, inviato, nato a Orzinuovi, Brescia, oggi vive in un cascinale in riva al fiume Oglio. Guida fluviale, istruttore e formatore di canoa, alpinista, viaggia a piedi, in bicicletta, in canoa o kayak. Ha partecipato a molte spedizioni internazionali discendendo fiumi nei cinque continenti. La fotografia è il “suo” mezzo per cogliere la misteriosa essenza della vita. Collabora con Operazione Mato Grosso, Mountain Wilderness, Emergency, AAZ Zanskar.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Esegui l'operazione aritmetica prima di inviare *