Tempo di lettura: 2 minuti

Sentieri per conoscere” è lo slogan della 7a edizione di “In cammino nei Parchi” domenica 9 giugno, nell’anno del Turismo Lento organizzata, come gli altri anni, da Club Alpino Italiano e Federparchi.

Sono più di 60 gli appuntamenti, alcuni anche svolti su due giorni, aperti a soci e non soci CAI, giovani, anziani e famiglie, organizzati dalle Sezioni e dalle Aree protette in 17 regioni: tra essi escursioni in luoghi di elevato interesse ambientale, tra panorami, boschi e aree naturalistiche e culturale: siti archeologici, borghi, santuari), che in diversi casi comprendono anche attività di manutenzione dei percorsi, raggiungono rifugi e inaugurano tracciati ripristinati, tra cui diverse tappe del rinnovato Sentiero Italia CAI.I messaggi guida sono quelli della tutela partecipata e preventiva, con la riduzione dell’inquinamento, diffusa dal valore simbolico del progetto Evviva la borraccia – Liberi dalla plastica, e l’impegno per conservare la biodiversità, sia quella naturale da rispettare, sia quella agroalimentare, con il consumo di cibo locale e di qualità. Conoscenza, consapevolezza e coinvolgimento dei giovani accompagnano con la percorrenza dei sentieri e l’accoglienza nei paesi e nei rifugi.

Tra gli appuntamenti, sono davvero tanti quelli che si terranno nel Nord-Est, 15 solo in Friuli Venezia Giulia e 10 in Veneto. Seguono Emilia-Romagna con 6 e Piemonte e Abruzzo con 5 appuntamenti ciascuna. La proposta “In cammino nei Parchi” vuole essere aggregante e gran parte degli eventi sono intersezionali. Nell’insieme sono 75 le Sezioni CAI che hanno aderito.“Con il CAI il tempo è dedicato all’escursionismo e agli spazi recuperati per la meraviglia e lo stupore“, afferma il Presidente della Commissione Centrale Tutela Ambiente Montano Filippo Di Donato. “Le soste, con i paesaggi che si susseguono, consentono un costante guardarsi attorno e guardarsi dentro. Rispetto e tutela dell’ambiente ci accompagnano in questa esperienza viva e gioiosa, che conserva la genuinità della pratica più antica del mondo: camminare”.

Particolare importanza rivestirà l’appuntamento del 9 giugno in Val Grande, organizzato nell’ambito della 21a Settimana Nazionale dell’Escursionismo del CAI (settimanaescursionismo.cai.it). Dopo l’escursione del mattino ci si ritroverà al Castello di Vogogna alle ore 21, ospiti del Parco Nazionale Val Grande, per l’incontro pubblico”I mille volti dell’Escursionismo”: focus sulle adesioni alla giornata di quest’anno, a cui seguirà una riflessione sulle positive ricadute del camminare negli ambienti naturali, in libertà e sicurezza.
Per aggiornamenti e dettaglio eventi: www.cai-tam.it

CONDIVIDI
Valerio Gardoni
Giornalista, fotoreporter, inviato, nato a Orzinuovi, Brescia, oggi vive in un cascinale in riva al fiume Oglio. Guida fluviale, istruttore e formatore di canoa, alpinista, viaggia a piedi, in bicicletta, in canoa o kayak. Ha partecipato a molte spedizioni internazionali discendendo fiumi nei cinque continenti. La fotografia è il “suo” mezzo per cogliere la misteriosa essenza della vita. Collabora con Operazione Mato Grosso, Mountain Wilderness, Emergency, AAZ Zanskar.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Esegui l'operazione aritmetica prima di inviare *