Tempo di lettura: < 1 minuto

Con il bando Tech Fast la Regione Lombardia intende finanziare la realizzazione di progetti di sviluppo sperimentale e di innovazione di processo a favore delle piccole e medie imprese con sede in Lombardia.

La misura si propone di sostenere progetti da un minimo di 80 mila euro riguardanti lo sviluppo di prototipi, di prodotti pilota, test e convalida di prodotti, processi o servizi nuovi o migliorati, nonché l’innovazione di processo, comprese le attività di trasformazione digitale quali advanced manufacturing solutions, addittive manufacturing, realtà aumentata, simulation, industrial internet, cloud, cybersecurity, big data.

Nell’elenco delle spese ammissibili rientrano:

  • il personale;
  • le strumentazioni e attrezzature;
  • i costi per la ricerca contrattuale;
  • le conoscenze e i brevetti;
  • le consulenze;
  • i materiali e le forniture;
  • le spese generali.

Il bando prevede la concessione di un contributo a fondo perduto pari al 50% delle spese ammissibili fino a un massimo di 250 mila euro. Qualora l’impresa beneficiaria non provveda a dare ampia diffusione ai risultati del progetto è prevista la decadenza parziale pari alla quota del 15% dell’agevolazione relativa alle spese di sviluppo sperimentale.

Lo sportello per la presentazione delle domande aprirà il prossimo 5 luglio.