Tempo di lettura: 1 minuto

Il Decreto Crescita ha previsto l’introduzione di un nuovo incentivo finalizzato ad agevolare la trasformazione digitale dei processi produttivi delle piccole e medie imprese.

L’incentivo è riservato alle Pmi operanti nel settore manifatturiero o dei servizi, con almeno due bilanci approvati e depositati, ed un importo dei ricavi delle vendite e delle prestazioni pari ad almeno 500 mila euro.

Saranno finanziati progetti di trasformazione tecnologia e digitale, con un importo minimo di 200 mila euro, diretti all’implementazione di tecnologie 4.0, quali advanced manufacturing solutions, addittive manufacturing, realtà aumentata, simulation, integrazione orizzontale e verticale, industrial internet, cloud, cybersecurity, big data e analytics.

L’agevolazione coprirà il 50% degli investimenti ammessi, parte tramite finanziamento
agevolato e parte a fondo perduto.

Per il biennio 2019/2020 sono stati stanziati 100 milioni di euro. Si attende ora la pubblicazione del decreto attuativo per rendere operativo lo strumento.

CONDIVIDI
GFinance
GFINANCE opera da oltre 25 anni nel settore della finanza agevolata a fianco delle imprese e della pubblica amministrazione. Offre la propria consulenza per il reperimento di risorse finanziarie e di fondi pubblici, con l’attivazione e la gestione di strumenti regionali, nazionali e comunitari di finanza agevolata. Si è specializzata in ambiti che godono di particolare attenzione e rappresentatività: manifatturiero, energia e ambiente, agroalimentare, ict, smart city, welfare e salute.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Esegui l'operazione aritmetica prima di inviare *