Tempo di lettura: < 1 minuto

Cambiano le regole per accedere allo sportello PNRR di Simest dedicato agli investimenti per la transizione digitale ed ecologica. Dal mese di maggio potranno accedere alla misura anche le MidCap, ovvero le imprese fino a 1.500 dipendenti. Sale inoltre a 1 milione di euro il tetto massimo dell’agevolazione, potranno presentare una nuova domanda anche le PMI che hanno già fatto richiesta fino a concorrenza del nuovo massimale.

La misura del PNRR finanzia la realizzazione di investimenti digitali per una quota minima pari al 50%, e di investimenti volti a promuovere la sostenibilità e la competitività sui mercati internazionali per il restante 50%.

Per accedere è necessario avere un fatturato export pari al 10% del fatturato dell’ultimo anno o pari al 20% del fatturato dell’ultimo biennio risultante dalle dichiarazioni IVA. L’opportunità è particolarmente interessante, si tratta infatti di un finanziamento a tasso agevolato (attualmente lo 0,051%) con una quota a fondo perduto fino al 25% delle spese ammesse, elevato al 40% per le imprese del Sud Italia.

La precompilazione delle domande sarà attiva dal 27 aprile al 2 maggio, mentre l’invio delle domande è fissato dal 3 al 10 maggio. Conta l’ordine cronologico di presentazione.

La chiusura dello sportello è inoltre anticipata al 10 maggio (invece del 31 maggio) anche per le due misure del PNRR relative alla partecipazione a fiere internazionali e allo sviluppo di e-commerce (che restano riservate alle PMI).