La Regione Emilia–Romagna vuole accrescere il numero delle imprese esportatrici e la quota di prodotti e servizi esportati, sostendo da una parte la promozione dell’export per imprese non esportatrici e dall’altra la partecipazione a eventi fieristici.

Ad essere interessate sono le imprese di micro, piccola e media dimensione e le reti di imprese con sede in Regione.

Il bando supporta due differenti tipologie di progetti: A) azioni per imprese non esportatrici o esportatrici non abituali per la creazione di un percorso strutturato su un massimo di due paesi esteri; B) partecipazione a fiere internazionali (anche per imprese già esportatrici).

E’ concesso un contributo a fondo perduto nella misura massima del 40% delle spese ammissibili per percorsi di internazionalizzazione, nel limite di 100 mila euro per impresa singola e di 400 mila euro in caso di rete.

Nel caso di partecipazione a fiere il contributo è fino al 30% delle spese ammissibili, nel limite di 30 mila euro per impresa singola e di 120 mila euro in caso di rete.

Sono previste due finestre temporali per la presentazione delle domande: la prima dal 15 maggio al 15 giugno 2017, la seconda dal 11 settembre al 11 ottobre 2017.

GFinance
GFINANCE opera da oltre 25 anni nel settore della finanza agevolata a fianco delle imprese e della pubblica amministrazione. Offre la propria consulenza per il reperimento di risorse finanziarie e di fondi pubblici, con l’attivazione e la gestione di strumenti regionali, nazionali e comunitari di finanza agevolata. Si è specializzata in ambiti che godono di particolare attenzione e rappresentatività: manifatturiero, energia e ambiente, agroalimentare, ict, smart city, welfare e salute.