Borgo San Giacomo, Brescia. Nell’ultima Casa del Popolo della Bassa Bresciana incontri con autori ed editori, presentazioni di libri, dialoghi ed incontri tra lettori, con ingresso libero e gratuito.

Prende il via al Circolo Arci Casa del Popolo Cremlino di Borgo San Giacomo una serie di incontri e presentazioni editoriali. A cadenza quindicinale, il giovedì alle ore 21, per i prossimi mesi, la Casa del Popolo si aprirà al pubblico facilitando l’incontro, la conoscenza e la discussione tra autori, case editrici e, soprattutto, i lettori.

I testi spazieranno dalla saggistica alla narrativa, dalla storia all’attualità,e saranno scelti e presentati soprattutto per i contenuti, atti a promuovere riflessioni e uno sguardo critico sul presente. Gli approfondimenti verteranno sulle prospettive sociali e politiche espresse dall’opera, pur non tralasciandone l’analisi di trama, forma e stile.

“Bassacultura” rimanda al concetto di “cultura della bassa”, presentata nell’ultima Casa del Popolo di questo lembo di pianura Bresciana, ma anche “dal basso”, fatta dai lettori stessi, promotori di una “lotta dura per la lettura”, desiderosi di approfondire leggendo, non trascurando il piacere, ma evitando le imposizioni editoriali consuete e uniformate.

Parallelamente a questa iniziativa prenderà quindi avvio anche la costituzione del gruppo di lettura della Casa del Popolo Cremlino. La rassegna è programmata fino a novembre, in attesa di nuove adesioni e proposte.

Il programma:

24 settembre Sandro Moiso: “La guerra che viene. Crisi, nazionalismi, guerra e mutazioni dell’immaginario politico” Edizioni Mimesis. Dialoga con l’autore: Angelo Zucchi

8 ottobre Chiara Massini: “La Fanfiction. Il racconto scritto dai fan per i fan”Edizioni Temperino Rosso. Dialoga con l’autrice: Silvia Castrezzati

22 ottobre Lorenzo Sartori: “La sindrome di Proust”Edizioni Lamba House. Dialoga con l’autore: Francesca Caldiani

5 novembre Giovanni Peli e Stefano Tevin: “Sulla soglia” Calibano Editore

19 novembre Christian Pizzati: “La terra non andrà ai contadini”Acar Edizioni. Dialoga con l’autore: Silvia Morelli

Tutte le informazioni aggiornate sulla pagina facebook

Valerio Gardoni
Giornalista, fotoreporter, inviato, nato a Orzinuovi, Brescia, oggi vive in un cascinale in riva al fiume Oglio. Guida fluviale, istruttore e formatore di canoa, alpinista, viaggia a piedi, in bicicletta, in canoa o kayak. Ha partecipato a molte spedizioni internazionali discendendo fiumi nei cinque continenti. La fotografia è il “suo” mezzo per cogliere la misteriosa essenza della vita. Collabora con Operazione Mato Grosso, Mountain Wilderness, Emergency, AAZ Zanskar.