Il “Bando per l’innovazione del terziario” stanzia contributi a favore di progetti innovativi che prevedono l’adozione di servizi avanzati e qualificati da parte delle imprese del terziario, nei seguenti ambiti di intervento: extended enterprise, sistemi di pagamento elettronico, impatto ambientale ed energetico.

L’iniziativa è rivolta a micro, piccole e medie imprese e reti di imprese con soggettività giuridica con sede legale e/o operativa nelle province di Brescia, Cremona, Lecco, Milano, Monza e Brianza e Varese che operano nel settore del terziario.

E’ previsto un contributo a fondo perduto pari al 40% delle spese ammissibili, con un contributo massimo di 25 mila euro. L’impegno finanziario di Regione Lombardia ammonta a 1 milione e 105 mila euro, a cui vanno ad aggiungersi 780 mila euro messi a disposizione dal Sistema Camerale (Province: Brescia, Cremona, Milano, Monza e Brianza e Varese). Le domande possono essere inviate dal 20 maggio al 26 giugno.