Porto Venere, La Spezia. Sarà un record tutto italiano nella acque del meraviglioso golfo di Porto Venere, previsti oltre 350 subacquei, di cui 40 scuole HSA, 70 persone con disabilità, 180 tra istruttori HSA e staff, 150 militari tra operatori subacquei e personale di supporto, 30 mezzi nautici militari impiegati: questi i numeri dell’edizione 2019.

Alla tredicesima edizione di “Insieme in immersione”, il 26 e 27 luglio, gli operatori di Comsubin si immergeranno insieme a 70 subacquei con disabilità nelle acque della Grotta Byron. Un evento organizzato da HSA Italia (Handicapped Scuba Association International) e dalla Marina Militare Italiana.

I Palombari e gli Incursori di Comsubin s’immergeranno nelle meravigliose acque del parco naturale regionale di Porto Venere nell’ambito del tradizionale stage d’immersione congiunto con i subacquei disabili brevettati HSA. L’addestramento si svolgerà  nello specchio acqueo antistante la grotta Byron, la cala sovrastata dall’antica chiesa di San Pietro dove il poeta e politico inglese amava rifugiarsi.

L’area d’immersione, caratterizzata da un ambiente subacqueo affascinante e con una profondità variabile compresa tra i 5 ed i 20 metri. Infatti oltre 350 subacquei, tra militari e civili, si immergeranno insieme dando un ulteriore intenso e forte segnale alla collettività che la subacquea, un’attività sportiva affascinante e inclusiva, può essere vissuta in serenità e sicurezza da tutti, in relazione alla propria fisicità ed autonomia.

Quest’anno è ancora più speciale: sarà avviato un innovativo progetto di ricerca scientifica subacquea da parte dei medici di Comsubin in collaborazione con i subacquei brevettati e i medici di HSA, che prevede il monitoraggio in immersione di diversi parametri medici che consentirà di verificare anche i benefici psico-fisiologici offerti dalle attività subacquee alle persone con disabilità.

“Ogni edizione è un grande incontro con tantissimi appassionati subacquei, un ritrovarsi tra vecchi e nuovi amici che vogliono condividere emozioni straordinarie.” commenta Aldo Torti, Presidente di HSA Italia “Ogni edizione è un successo senza precedenti per la gioia di tutti, non solo per l’importanza tecnica e sociale dell’evento, ma anche per la quantità, da record, dei tanti e qualificati partecipanti.”

“Insieme in Immersione a Porto Venere” è un evento straordinario giunto alla sua  13a edizione che  rappresenta un’attività, un insieme molto importante e significativo per la sua specificità, che i Reparti Subacquei della Marina Militare svolgono a favore della collettività.

Il vasto movimento della subacquea per le persone disabili fondato da Aldo Torti verso la metà degli anni ottanta è impegnato a creare le condizioni di partecipazione per tutti perché ognuno possa vivere appieno il mare con soddisfazione e felicità. Molteplici sono le iniziative che il movimento sviluppa come i tanti eventi di successo targati Subacquea Zero Barriere che raggiungono da anni il territorio italiano.