Nuovo aggiornamento per la famosa app Instagram che ha dato il via ad un nuovo sistema di condivisione di contenuti: “Stories“.
Nelle prossime settimane tutti gli utenti iscritti possono pubblicare collezioni di video e immagini che scompaiono dopo 24 ore, una funzionalità che appare molto similare a quella dell’ormai famosa Snapchat, chissà se il buon Mark Zuckerberg (detentore di Facebook e Instagram) riuscirà a sbaragliare la concorrenza…

In sostanza d’ora in poi ogni foto può diventare una storia rientrando in un flusso di immagini riprodotte in slideshow che può essere arricchita con sticker, emoji e testo e disegni.
L’utente può quindi condividere tutti i momenti della giornata, non solo quelli che desidera conservare sul profilo e dopo 24 ore scompariranno e non saranno più disponibili.

Nell’angolo in alto a sinistra dell’applicazione si trova un segno “più” (+) racchiuso in un cerchio, cliccandolo si accederà alla fotocamera e si avvierà la creazione di una nuova storia.
Per visualizzare la storia di qualcuno, basta toccare la foto del profilo. Quando c’è qualcosa di nuovo da vedere la foto del profilo avrà un anello colorato intorno ad esso, bisogna tenere presente che quando si visualizza la storia di qualcuno, questo saprà che l’avete vista.

A differenza delle normali pubblicazioni non si possono lasciare commenti, se si vuole commentare qualcosa che si vede, è necessario inviare un messaggio privato a quella persona su Instagram diretto.
La privacy delle storie segue quella del proprio account, infatti se il profilo è privato la storia sarà visibile solo ai propri follower, ma se si vuole restringere ancora di più la privacy si può nascondere quel contenuto solo ad alcuni contatti, selezionandoli dall’elenco dei seguaci ed escludendoli.