Ferrara. Per un week end sarà possibile visitare i più belli e suggestivi giardini privati del centro storico della città, il 13 e 14 maggio c’è Interno Verde, per esplorare oltre 50 giardini privati tra tanti eventi collaterali.  Isole segrete ricche di memoria e ricordi, attraverso i quali è possibile leggere la storia, i cambiamenti e i vissuti della città.

Dopo il successo della prima edizione, che ha coinvolto più di 3.500 partecipanti e 37 splendidi giardini, l’associazione Ilturco ha voluto ampliare il numero degli spazi accessibili: saranno 50 i giardini presenti nella mappa 2017.

Una ventina circa saranno gli stessi dell’edizione 2016, i più significativi da un punto di vista storico, architettonico e botanico, gli altri invece saranno luoghi inediti, scelti per permettere ai ferraresi e ai turisti di stupirsi ulteriormente, varcando la soglia di nuove oasi di tranquillità, segrete e inaspettate.

I giardini sono scrigni d’arte e di botanica racchiusi da corti rinascimentali ed antichi muri medievali, luoghi nascosti in cui spesso vaga l’immaginazione e la curiosità sognante di grandi e piccoli. Un’occasione straordinaria per scoprire la storia delle città da punti di vista inediti. Per ogni giardino ci saranno a disposizione informazioni botaniche, storiche ed architettoniche. Inoltre, per tutto il weekend, si potrà partecipare ad eventi collaterali, tra mostre fotografiche e di illustrazione, performance artistiche, letture, musica, teatro e laboratori per bambini.

Valerio Gardoni
Giornalista, fotoreporter, inviato, nato a Orzinuovi, Brescia, oggi vive in un cascinale in riva al fiume Oglio. Guida fluviale, istruttore e formatore di canoa, alpinista, viaggia a piedi, in bicicletta, in canoa o kayak. Ha partecipato a molte spedizioni internazionali discendendo fiumi nei cinque continenti. La fotografia è il “suo” mezzo per cogliere la misteriosa essenza della vita. Collabora con Operazione Mato Grosso, Mountain Wilderness, Emergency, AAZ Zanskar.