Tempo di lettura: 2 minuti

Crema, Cremona. Il Teatro San Domenico propone oltre 15 appuntamenti per un’estate bollente con “Intrecci summer: musica e teatro per abitare i luoghi di Crema e parlare ai giovani. Si chiama Nuovi spazi per nuove stagioni, l’unico progetto finanziato da Fondazione Cariplo in provincia di Cremona attraverso il bando cultura per una durata di due annualità.

La prossima stagione estiva, Intrecci summer, è in partenza il prossimo 9 giugno. Si compone di oltre 15 appuntamenti da giugno ad ottobre, tra aperitivi in musica, dj set, street band, festival musicali e spettacoli per famiglie. La proposta punta a dare continuità alle stagioni estive già sperimentate, ma intende soddisfare gli interessi di un target più giovane rispetto a quello abitualmente frequentante il teatro. L’intenzione è, dunque, quella, attraverso la cultura, di aiutare i ragazzi a ritrovare la socialità, dopo le difficoltà che il periodo emergenziale ha palesato.

L’obiettivo è quello di valorizzare gli spazi monumentali e storici della città del territorio cremasco. In particolare, in linea con il mandato che la fondazione ha ricevuto dall’amministrazione, come ogni anno, verrà rivitalizzato il Mercato austroungarico di Crema, potendo contare di nuovo sulla proficua sinergia sviluppata in questi anni con il Vero amore lab e sul talento di tantissimi artisti cremaschi e non, folcioniani e non. Stessa sorte toccherà al giardino antistante il comune di Ripalta Cremasca e il castello visconteo di Pandino, comuni che hanno spesso collaborato con la Fondazione alla realizzazione di proposte accattivanti. Va da sé, dunque, che tra le volontà di questo progetto vi è anche quella di continuare a far vivere proficue collaborazioni già in essere.

“Agire in continuità – spiega il presidente della Fondazione san Domenico Giuseppe Strada – ci consente di portare avanti buone prassi che si sono sviluppate nel corso del tempo”. Tra queste, anche le collaborazioni con le scuole e con Crema sonora, realtà di giovani performer che “nel pieno della pandemia ci ha avvicinato a nuovi target facendoci scoprire nuovi linguaggi e nuove modalità di fare spettacolo: dal reale al virtuale”.  Anche i bambini troveranno il loro spazio con le Domeniche per le famiglie in programma domenica 2, 16 e 30 ottobre a cura di Teatroallosso. Andranno in scena rispettivamente gli spettacoli Abbracci, l’Usignolo e Accadueo, più volte rimandati a causa dell’emergenza sanitaria.

“Abbiamo pensato a tutto questo con l’intento di non lasciare indietro nessuno. Di fare in modo che ciascuno degli spettatori potesse tornare a sorridere, recuperando un ruolo attivo e partecipe, e gli artisti, tutti gli artisti, avessero la possibilità di esprimersi. Di tornare a sentire vivo sotto i piedi quel palco che per troppo tempo è mancato”. D’altro canto sarà bellissimo “portare il teatro in giro per la città, riempiendo di cultura spazi monumentali e angoli di Crema per parlare a più persone possibili. Dell’occasione – chiosa Strada – non posso che ringraziare la Fondazione Cariplo per aver creduto in questa iniziativa”.

Giornalista, fotoreporter, inviato, nato a Orzinuovi, Brescia, oggi vive in un cascinale in riva al fiume Oglio. Guida fluviale, istruttore e formatore di canoa, alpinista, viaggia a piedi, in bicicletta, in canoa o kayak. Ha partecipato a molte spedizioni internazionali discendendo fiumi nei cinque continenti. La fotografia è il “suo” mezzo per cogliere la misteriosa essenza della vita. Collabora con Operazione Mato Grosso, Mountain Wilderness, Emergency, AAZ Zanskar.