Ospitaletto (Brescia) – Sabato 30 aprile alle ore 15.30 presso la sala polifunzionale di Ospitaletto, si terrà l’incontro “Io non so ballare il Samba – L’adozione raccontata da un papà“, con Fabio Sellini, padre adottivo e autore di diversi libri autobiografici. Il convegno è organizzato dall’associazione “Il Nuovo Nido” in collaborazione con l’associazione “Le Radici e le Ali“.

Il percorso emozionante di una famiglia adottiva come tante alle prese con la straordinarietà di un viaggio in Brasile per incontrare il piccolo André: avventure, emozioni, dolori e domande, problematiche che sembrano enormi e altre che svaniscono in un abbraccio. Fabio Selini racconta le attese, le ansie , le difficoltà e le delusioni ma anche le gioie e le emozioni più grandi che si vivono durante il percorso adottivo.

In contemporanea con il convegno si terrà un interessante laboratorio per bambini: Riconoscere i personali bisogni di riconoscimento e di appartenenza all’interno della famiglia e del gruppo di pari.”
Il Dott. Kim Soo-Bok Cimaschi e la Dott.ssa Laura Pensini (psicologa clinica dell’età evolutiva) intratterranno i bambini con un laboratorio espressivo rivolto a bambini in età scolare. Un incontro di circa 2 ore con delle attività interattive che faciliteranno la comprensione e l’espressione emotiva, al fine di sviluppare delle competenze affettive e sociali funzionali al proprio benessere presente e futuro.

Associazione “Il nuovo nido”: Chi Siamo.

Siamo un gruppo di famiglie adottive di Brescia e Bergamo che da tempo sta cercando un punto di aggregazione con altre famiglie adottive, già formate o future. Alcuni di noi hanno già abbracciato i propri figli, altri ne sentono la presenza e ne hanno una foto, altri ancora ne conoscono solo il paese di provenienza. Ciò che ci accomuna è il desiderio, unito al sentito bisogno, di confrontarci e condividere esperienze, emozioni e speranze di questo lungo e tortuoso cammino adottivo.
Abbiamo creato l’associazione “Il Nuovo Nido” con i seguenti scopi:

  • Diffondere la cultura dell’Adozione e della genitorialità;
  • Promuovere e tutelare la maternità e la paternità responsabile;
  • Supportare le famiglie che intendono adottare e le famiglie adottive;
  • Favorire l’inserimento dei bambini adottivi nel contesto socio culturale in cui vivono;
  • Promuovere e tutelare i diritti dei bambini e della famiglia;
  • Realizzare progetti di beneficenza e solidarietà sociale.