Cremona. Lo sport cittadino non si ferma, cambia, si adatta, perché lo sport non lo ha mai fermato nessuno. Ecco allora che le società sportive della città vengono in aiuto a tutti i cittadini per permettere a tutti di continuare a fare sport…per ora a casa. #IoMiAllenoaCasa è dedicato a tutti i Cremonesi, per continuare ad allenarsi, per conoscere nuovi modi di allenamento e per tenersi in forma a casa.

Torneremo presto ad allenarci in palestra e sui campi di gioco, a sudare e faticare con amici e compagni di squadra oggi però lo facciamo a casa. Per allenati con le società sportive che si sono date disponibili ad aiutare la città.

Parte l’iniziativa #iomiallenoacasa. “Abbiamo chiesto l’aiuto e la collaborazione alle società sportive e ai personal trainer della città di mettere a disposizione video lezioni aperte a tutti”, dichiara l’Assessore allo Sport Luca Zanacchi, che aggiunge: “Lo scopo è ovviamente quello di continuare a fare attività motoria anche in questo periodo critico, farlo da casa con l’aiuto di personale qualificato e capace. A tutte le società cittadine che ancora non l’anno fatto rinnovo l’invito di aderire all’iniziativa per sostenere la popolazione che in questo periodo deve rimanere a casa. Aderire è semplice, basta mandare un link dal quale i cittadini potranno accedere alle video lezioni al mio indirizzo mail, luca.zanacchi@comune.cremona.it, al resto penseremo tutto noi. W lo sport”.

Tutti i video si possono visualizzare a questo link: https://www.comune.cremona.it/iomiallenoacasa.

Inizia così la pubblicazione dei video contenenti i materiali inviati dalle numerose società e associazioni sportive che, dovendo sospendere la loro attività, hanno comunque trovato un modo alternativo perché i loro atleti potessero proseguire gli allenamenti nelle rispettive abitazioni all’insegna dello slogan #iorestoacasa.

Queste testimonianze sono un segnale positivo e potente per l’intera città. Lo sport si adegua, cambia, soffre con la sua comunità ma è pronto a ripartire appena le condizioni lo permetteranno. Lo sport è vitale e sta solo aspettando il momento giusto per ritornare nei suoi luoghi, nelle sue consuetudini, più forte di prima.

Valerio Gardoni
Giornalista, fotoreporter, inviato, nato a Orzinuovi, Brescia, oggi vive in un cascinale in riva al fiume Oglio. Guida fluviale, istruttore e formatore di canoa, alpinista, viaggia a piedi, in bicicletta, in canoa o kayak. Ha partecipato a molte spedizioni internazionali discendendo fiumi nei cinque continenti. La fotografia è il “suo” mezzo per cogliere la misteriosa essenza della vita. Collabora con Operazione Mato Grosso, Mountain Wilderness, Emergency, AAZ Zanskar.