Tempo di lettura: 1 minuto

E’ finalmente ufficiale la proroga degli incentivi fiscali per l’acquisto di macchinari Industria 4.0 e dei software connessi. Come atteso il Senato ha infatti approvato in data 23 dicembre il disegno di legge di bilancio per il 2018, che sarà pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale nei prossimi giorni.

Gli ordini per i macchinari dovranno essere accettati entro il 31 dicembre 2018, con possibilità di consegna del bene fino al 31/12/2019 nel caso l’impresa provveda al pagamento di un acconto al fornitore pari al 20% entro il 2018.

Ai sensi dell’iperammortamento è possibile finanziare l’acquisto, anche in leasing, di beni Industria 4.0, rientranti nelle seguenti categorie:

  • beni funzionali alla trasformazione tecnologica e/o digitale delle imprese in chiave 4.0;
  • sistemi per l’assicurazione della qualità e della sostenibilità;
  • dispositivi per l’interazione uomomacchina e per il miglioramento dell’ergonomia e della sicurezza del posto di lavoro.

Nei giorni scorsi l’Agenzia delle Entrate ha inoltre chiarito che sono ammesse anche le piccole opere murarie per l’installazione di un macchinario (i basamenti) e le attrezzature strettamente necessarie al funzionamento di un bene (nel limite del 5%).

L’incentivo consente di ammortizzare un valore pari al 250% del costo di acquisto del bene, la percentuale scende al 140% nel caso di software.

CONDIVIDI
GFinance
GFINANCE opera da oltre 25 anni nel settore della finanza agevolata a fianco delle imprese e della pubblica amministrazione. Offre la propria consulenza per il reperimento di risorse finanziarie e di fondi pubblici, con l’attivazione e la gestione di strumenti regionali, nazionali e comunitari di finanza agevolata. Si è specializzata in ambiti che godono di particolare attenzione e rappresentatività: manifatturiero, energia e ambiente, agroalimentare, ict, smart city, welfare e salute.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Esegui l'operazione aritmetica prima di inviare *