Chi acquista macchinari con tecnologie Industria 4.0 potrà beneficiare anche per quest’anno dell’incentivo fiscale dell’iperammortamento. Cambia però il metodo di calcolo dell’incentivo a beneficio delle piccole e medie imprese.

Dal 1° gennaio è infatti prevista l’introduzione di una formula a scaglioni in misura decrescente sulla base del volume di investimenti effettuati. La maggiorazione rispetto all’ammortamento ordinario è pari al 170% per investimenti fino a 2,5 milioni di euro, 100% per importi da 2,5 a 10 milioni di euro e 50% per il range da 10 a 20 milioni.

Come per gli anni precedenti i beni devono rientrare nell’elenco dei beni agevolabili stabiliti dal Ministero ed essere interconnessi al sistema aziendale di gestione della produzione o alla rete di fornitura.

La proroga dell’iperammortamento si applica a tutto il 2019, con la possibilità di consegna dei beni nel 2020 previo il versamento di un acconto del 20% nell’anno precedente.