Tempo di lettura: 2 minuti

Daniele è originario di Latisana, una manciata di chilometri dalle spiagge di Lignano. Mentre studiava all’università ha lavorato come operaio e in un supermercato. Ma quando, all’inizio del 2012 ha perso il lavoro, sempre per via di questa crisi, ha deciso di andarsene. Meta: Irlanda. Prima Dublino e poi Cork.

Arrivato nelle verdi terre irlandesi, nel giro di due settimane ha trovato un lavoro decente da Amazon.
Forse non il meglio, ma abbastanza buono e sicuro per permettergli di imparare l’inglese, di mantenersi e di progettare una nuova vita. Fuori dall’Italia.

Daniele è uno dei tanti ragazzi che raccontano la loro storia nel sito Italians in fuga che dal 2011 raccoglie esperienze ma anche offre consigli, indicazioni e supporto concreto a tutti quei giovani che vogliono andarsene.

Che non sono pochi. Siamo il secondo paese in Europa per numero di emigrati, dietro la Romania.

copertinaA confermare questa generale percezione è il IX Rapporto Italiani nel Mondo 2014 della Fondazione Migrantes, presentato lo scorso ottobre a Roma.

Quasi 95mila sono stati nel 2013 gli italiani che se ne sono andati. Poco meno di 80mila nell’anno precedente. Un «esercito» le cui file si ingrossano di anno in anno.

A partire sono soprattutto i giovani, alle prese in Italia con percentuali di disoccupazione da capogiro.
La cifra ha superato i flussi dei lavoratori stranieri immigrati in Italia, che sono ogni anno circa la metà di questa cifra, precisamente 43 mila nel 2010.

In tanti, troppi, se ne vanno.  I più giovani. I più istruiti. I più aperti a cambiare il futuro.

CONDIVIDI
Macri Puricelli
Nata e cresciuta a Venezia, oggi vivo in mezzo ai campi trevigiani. Fra cani, gatti, tartarughe, tre cavalle e un'asina. Sono laureata in filosofia e faccio la giornalista da più di trent'anni fra quotidiani e web. Dal 2000 mi occupo della comunicazione on e offline di Cassa Padana Bcc e dallo stesso anno dirigo Popolis. Quanto al resto...ho marito, due figli e tanti tanti animali.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Esegui l'operazione aritmetica prima di inviare *