Mantova – In omaggio al binomio natura e sapori, prende il titolo di Gustare la natura la rassegna di escursioni organizzate dal Parco del Mincio in collaborazione con il Comune di Mantova nell’anno internazionale del turismo sostenibile e in occasione della Regione Europea della Gastronomia.

Fino a settembre saranno una ventina le esplorazioni a piedi, in bicicletta e in navigazione alla scoperta delle eccellenze del Parco del Mincio non solo dal punto di vista della natura, ma anche della cultura, della tradizione e della buona cucina di fiume.

La programmazione è stata infatti pensata con un costante richiamo ai temi del progetto ERG – European Region of Gastronomy, che vede il Comune di Mantova nella cabina di regia e l’ente Parco partner, per evidenziare lo stretto rapporto tra la tutela dell’ambiente e la qualità dei prodotti che finiscono in tavola, tra la valorizzazione di habitat caratteristici e la continuità di tradizioni gastronomiche a base di ingredienti che provengono direttamente dalla terra o dall’acqua.

La gastronomia tipica è il filo rosso che accomuna tutte le attività ma che diventa l’argomento principale nelle escursioni dove l’uscita in natura farà da contorno a show cooking dedicati ai piatti della tradizione mantovana, dal risotto alla mantovana o con pesce gatto e saltarei, alle salse del luccio rivaltese o pozzolese, dal salame alle tagliatelle di pasta fresca, dallo zabaione alle torte tipiche delle colline moreniche.

E con un paio di parentesi dedicate a preparazioni recuperate da antichi ricettari di famiglia, uno appartenente alla marchesa D’Arco.

Preparazioni e dimostrazioni saranno condotte da cuochi esperti e cultori della gastronomia mantovana, con degustazioni finali.

Il tema della mobilità sostenibile sarà declinato nelle escursioni naturalistiche, nei ciclo tour e nelle navigazioni. I tesori di natura che rendono unico l’ecosistema del Mincio rappresentano il focus delle escursioni dedicate ora all’avifauna, ora ai pesci di fiume e di lago, ora alla rana di Lataste, specie endemica in rarefazione.

Queste ed altre entità faunistiche e floristiche saranno anche indagate in occasione del Bioblitz, “caccia” partecipata da cittadini con la guida di esperti per il censimento delle specie presenti negli ambienti che circondano la città di Mantova, in programma il 21 maggio in contemporanea in tutti i parchi della Lombardia.

I ciclo tour previsti lungo le ciclabili mettono in collegamento la città di Mantova con i punti di interesse più significativi del suo entroterra, dal Parco Bertone alla Carpaneta, dalla Vallazza al Parco del Forcello.

Le vie d’acqua vengono invece valorizzate nell’ambito delle escursioni alla scoperta delle zone più selvagge delle Valli del Mincio o lungo la rotta che collega la conca di Governolo con Mantova.

Tra l’hinterland di Mantova e i colli morenici, le palafitte, gli etruschi, i forti napoleonici e gli antichi manufatti idraulici rappresentano gli oggetti di studio delle escursioni dedicate alla storia e all’archeologia, mentre la contemporaneità della comunicazione social troverà espressione nelle invasioni digitali in programma al Parco Bertone con “Le signore dei cieli”, evento per instagrammer dedicato alle cicogne.