Tempo di lettura: 2 minuti

Mi scrive Ivana, femmina, 45 anni, mano destra

grafo_ivana

In effetti, Ivana ha perfettamente ragione: l’uso del mouse può portare ad una minore chiarezza grafica; ad un maggiore irrigidimento di alcuni tratti di collegamento, per il minor uso dei muscoli estensori e flessori della manualità fine. Con il mouse, si usa maggiormente il polso rigido e molti piccoli movimenti grafici si atrofizzano.

Permane, comunque, in questa grafia un’Estetica naturale, con aste (tratti vergati dall’alto al basso) e filetti (tratti vergati dal basso all’alto) bene ed armoniosamente legati in sequenza.

Tra le caratteristiche principali della personalità, si rilevano:

  • Buon senso dell’ IO, a volte sconfinante in punte di orgoglio ed in rifiuto alla sottomissione spontanea. IVANA accetta consigli dall’alto, ma sempre con il beneficio del dubbio e con un acerrimo spirito critico, a meno che consigli e direttive non vengano impartiti con dovizia di motivate spiegazioni
  • Scontrosità di tipo reattivo: quando riceve un’offesa, o quando PENSA di riceverla, fuoco e fiamme, a volte trattenute ( ma con possibilità di somatizzazioni); a volte esplosivamente rivelate.
  • Buon senso dell’umorismo, che riesce a rendere più piacevole questa personalità, rispetto alla eventuale permalosità degli interlocutori (i quali, sicuramente, ogni tanto penseranno: “come posso prendermela con lei, lei che è così simpatica?”): il che salva, spesso, IVANA da situazioni in cui potrebbero insorgere incomprensioni di varia natura, soprattutto lavorativa
  • Capacità di controllo su più oggetti, in contemporanea, supportata da forte capacità di indagine e buona memoria per i particolari
  • Desiderio di indipendenza, MA anche una potenzialità affettiva notevolissima: questa accoppiata non omogenea di caratteristiche, l’una all’opposto dell’altra, si basa sul desiderio di accettazione empatica; sulla sensibilità per le sfumature emotive; sulla capacità di cogliere le microespressioni dei volti altrui. Sarebbe interessante sapere quale tipo di educazione, entro i primi otto anni, abbia caratterizzato la vita di IVANA. Sembrerebbe (ma sarebbero necessarie ulteriori e “antiche” grafie, ed anche qualche disegno dell’età suddetta) che ci fossero state due diverse forme educative: una molto restrittiva; l’altra troppo permissiva. In contrasto tra loro.

Inoltre, la personalità rivela fascino, con qualche punta di dolorosa nostalgia e molte potenzialità ancora inespresse, nel campo delle cosiddette “Scienze Umane”.

Dopo l'insegnamento mi sono dedicata alla libera professione di: psicologa, perito grafico, esperto del segno presso i Tribunali, docente di psicologia della scrittura, di comunicazione fattiva e tecniche di rilassamento, consulente in Sessuologia, psicologa dello Sport. Sono iscritta al Collegio Lombardo Periti Esperti e Consulenti.