Tempo di lettura: 2 minuti

Sondrio – Conosciuto a livello mondiale, il “Trofeo Kima” è una delle gare di riferimento nello scenario dello skyrunning internazionale. Con i suoi 52 chilometri di percorso e 8400 metri di dislivello complessivi, il Kima è caratterizzato da sette passi alpini e richiama in ogni edizione gli atleti più importanti a livello internazionale della disciplina nello spettacolare scenario della Val Masino.

Dal 2008, l’evento è diventato biennale, e nell’ultima edizione 2016 è stato vinto in campo maschile dal nepalese Bhim Gurung, capace di migliorare il precedente record di Kilian Jornet in 6h10’44”, e dalla formidabile Emelie Forsberg. Il record femminile da battere resta quello della spagnola Nuria Picas vincitrice nel 2012 con il tempo di 7h36’21”.

L’edizione 2018 del “Trofeo Kima – La Grande Corsa Sul Sentiero Roma”, avrà luogo domenica 26 agosto sul seguente percorso: partenza da Filorera (870m), Val di Predarossa, Rifugio Ponti, Passo Cameraccio, Passo Torrone, Rif Allievi- Bonacossa, Passo Averta, Passo Qualido, Passo Camerozzo, Rif Gianetti, Passo Barbacane, Rif Omio, Bagni di Masino, Piana di Bregolana, San Martino e arrivo a Filorera (870m).

Come si diceva sopra la garà è lunga 52 km, con un dislivello in salita di 4200 mt e altrettanti in discesa, valicando sette passi tutti sopra i 2500m. La quota massima si raggiunge sul passo Cameraccio 2.950 mt, dove è posto il traguardo volante.
Clicca qui per scaricare il profilo altimetrico.

Per motivi organizzativi le iscrizioni sono già chiuse da tempo. Per ragioni di sicurezza il numero di partecipanti massimo è di 250. Visto l’altissimo numero di pre-iscrizioni è stata poi fatta una selezione: non con una lotteria, né in base a chi ha sottoposto la sua domanda per primo, ma con una accurata valutazione del curriculum di skyrunning. Chi ha partecipato e concluso gare tecniche avrà la priorità nella selezione.

Clicca qui per vedere l’elenco dei partecipanti.

Al fine di andare incontro alle esigenze degli appassionati, il comitato organizzatore ha pensato di proporre per il giorno prima, sabato 25 agosto, due percorsi alternativi disegnati in base alla preparazione fisica dei partecipanti.

Un tracciato breve, di 6 km adatto ai giovani runner, a famiglie e bambini, prevede il raggiungimento di San Martino lungo la ciclabile che costeggia gli argini del Masino, per poi tornare all’area di Filorera seguendo il medesimo itinerario.

Un tracciato di 14 km che parte sempre da Filorera, continua verso San Martino attraverso la pista Ciclabile per poi imboccare il sentiero che conduce in Val di Mello tenendo la sinistra orografica. All’altezza del Rifugio Rasica si effettua il giro di boa. Da qui si continua attraverso una caratteristica mulattiera fino al “Gatto Rosso”. In seguito ci si dirige verso l’abitato di San Martino per poi giungere fino al traguardo presso l’area di Filorera.

Le partenze di queste due gare sono fissate alle ore 10.00, con iscrizioni libere a partire dalle 7.30.

CONDIVIDI
Silvano Treccani
Nato a Leno nel 1964 lavora presso Cassa Padana Bcc dal 1995. Le sue grandi passioni sono la musica, il cinema, la lettura e la corsa podistica. Rigorosamente in quest'ordine. E guai a cambiarlo.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Esegui l'operazione aritmetica prima di inviare *