Tempo di lettura: 2 minuti

C’era una volta una Befana che andava matta per la nutella. Un giorno ne rimase a secco. Girò tutti i negozi e le pasticcerie, ma di nutella non ne era rimasto nemmeno un barattolo. Presa dallo sconforto cercò una soluzione, e le venne un’idea: andare direttamente alla fabbrica!

Arrivata ad Alba, atterrò in un mare di nocciole e di barattoli di nutella. Nel caos della fabbrica la Befana non si accorse di un uomo che, passandole accanto con un carrello, la travolse facendola finire in un grosso barattolo che venne subito riempito e sigillato. Prima che la Befana se ne rendesse conto, si trovò sugli scaffali di un supermercato.

 Da allora della Befana non si seppe più niente… Se vi capita di comperare uno di quegli enormi barattoli di nutella, come quello portato da Babbo Natale a me, togliete il tappo e guardate se salta fuori una Befana… guardateci, perchè nel mio non c’era”.
Ilaria, classe V, da Radda in Chianti

Risponde Mario Lodi:
La maestra mi chiede un commento. E lo faccio volentieri perchè questa storia di una bambina probabilmente golosa di nutella, attribuisce al personaggio della sua favola la sua golosità. Infatti questa è una delle tante storie di bambini che rivelano, mediante l’immaginazione, il loro mondo segreto. Chi inventa, dice Vigotskij, proietta nelle storie sogni, paure, desideri e pensieri della sua vita interiore. Leggendo le storie dei bambini possiamo dunque capire molto della loro vita.

* * * * *

Una lettrice scrive:
Questo racconto è fantastico.. Mitica Ilaria!

CONDIVIDI
Redazione di Popolis
Ci trovate a Leno, in piazza Dominato Leonense. Venite a trovarci. Per contattarci scrivete a: info@popolis.it

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Esegui l'operazione aritmetica prima di inviare *