Tempo di lettura: 3 minuti

Travagliato (Brescia) – Puntuale iniziativa solidaristica del “Gruppo Alpini” di Travagliato, la pubblica manifestazione della “Castagnata” conferma anche nel 2018 il proprio annuale riproporsi, interessando, questa volta, le giornate comprese da venerdì 12, a domenica 14 ottobre.

Un’abbondante dozzina di quintali di castagne delConsorzio della Castagna di Vallecamonica” corrisponde in qualità e quantità alla caratteristica portata tradizionale di tale appuntamento, giunto al suo trentaduesimo allestimento, da parte del locale sodalizio delle “Penne Nere” che organizza questo atteso evento nel cortile dell’oratorio “S.Agnese”, grazie alla disponibilità della parrocchia di Travagliato, dove gli spazi, rivolti su piazza Libertà, risultano funzionali alle finalità sociali che vi trovano riferimento.

Con la proposta della “Castagnata”, tra queste finalità si profila anche la costante sollecitudine filantropica della raccolta di fondi, promossa a sostegno di varie realtà solidaristiche, interpreti di servizi utili alla collettività, nel garantire una qualificata risposta alle necessità dei disabili, anche con prerogative poste in sinergia con le istituzioni preposte ad interagire con il terzo settore, fra le quali, la locale cooperativa “Il Vomere” referente del “Centro Diurno Disabili” e del “Centro Socio Educativo”.

Da questa ispirazione procede il concretizzarsi di quella dinamica d’aggregazione che vede considerato, in questo caso, il tempo delle castagne, quale prelibatezze di stagione, divenendo presupposto per una contestuale opportunità di evasione, in un diversivo fuori casa, fra disponibilità gastronomiche ed intrattenimenti musicali, oltre che da altri eventi collaterali.

La “Castagnata” apre al tramonto di venerdì sera, in un ambito conviviale, con le caldarroste, al centro della maggior attrattiva di questa tre giorni travagliatese, ed, oltre al consueto repertorio da sagra popolare, nel menu è prevista anche la pizza, quale novità, in aggiunta al consueto assortimento, della manifestazione di quest’anno.

In serata, a partire dalle ore 20.30, la musica del “Gruppo Colesterolo Band”, mentre, per l’indomani sera, sabato, alla stessa ora, è in programma il “Tributo a Vasco Rossi” da parte degli “Amici di Alfredo”, a preludio della giornata di domenica, durante la quale, nel pomeriggio, è, invece, atteso uno spettacolo “hip hop dance”, nell’interpretazione della locale associazione sportiva “Officina del movimento”.

Altra iniziativa di concerto con i termini contraddistinguenti le peculiarità ricorrenti della “Castagnata”, è il duplice concorso denominato “torta casereccia” e “torta pasticcera”, nella versione rispettivamente libera ed in quella, invece, riservata alle sole pasticcerie della zona.

In ambedue i casi, le torte vanno consegnate entro le ore 20 di sabato, perchè un’apposita giuria provveda poi ad una valutazione di merito, prima della successiva disponibilità dei dolci per la degustazione sul posto.

Oltre alla “Castagnata”, organizzatata a Travagliato, fra altre iniziative, si distingue la partecipazione al recupero di alcune trincee della seconda linea del fronte della “Grande Guerra”, nel territorio valtrumplino di Collio, a Dosso Alto, con l’inaugurazione dei lavori portati a termine nel contesto di un’apposita manifestazione calendarizzata il 03 novembre: attività realizzata dagli alpini di alcune località bresciane fra i quali alcuni esponenti del gruppo travagliatese che enumera complessivamente poco più di duecento iscritti, rappresentati dal proprio presidente, Renzo Ossoli, mentre la carica di vicepresidente è ricoperta da Gianfranco Zorzi e da Diego Ossoli, insieme ad altri, a riferimento di un consiglio direttivo, su mandato triennale, uso a ritrovarsi nella sede sociale in via Lograto, qualche numero civico più in là, rispetto a dove si trova la “Cooperativa Il Vomere” della quale il medesimo “Gruppo Alpini” è socio sovventore.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Esegui l'operazione aritmetica prima di inviare *