Tempo di lettura: 2 minuti

Padernello, Brescia. La parola armonia, “harmonía”,  è di orine greca, esprimeva legame, congiunzione, se rivolta alla musica rimanda ad ordine di bellezza, proporzionalità, felicità e ad ogni concetto positivo e coerente. Un concetto che calza perfettamente con il castello di Padernello, simbolo di cultura della Bassa Bresciana. Sarà l’armonia della musica protagonista nella suggestiva cornice del Castello di Padernello: ritorna “La Cetra di Apollo – notturni in musica”.

Tre splendide serate organizzate da Parma OperArt, Fondazione Castello di Padernello e Cassa Padana Bcc. Anche quest’anno gli eventi non mancheranno di stupire il pubblico per qualità e originalità; il luogo poi contribuirà alla magia di queste notti d’estate.

Il programma:

Giovedì 14 giugno alle ore  21:15 “Mosaico Musicale” Concerto Cameristico del Trio Verdi. Un concerto cameristico del “Trio Verdi” apre la rassegna “La Cetra d’Apollo” al Castello di Padernello. Ritorna il M° Roberto Barrali e il soprano Angela Gandolfo, con il violoncello di Giorgio Fiori. Un “Mosaico Musicale”: la voce lirica, Donizetti, Bellini, Puccini; la melodia concertistica per violoncello e pianoforte di Chopin, Listz, Debussy; alle canzoni napoletane ed Edith Piaf.

Giovedì 21 giugno alle ore 21 Viaggio attraverso il 900 – Duo Binini-Prete Vincitori del Concorso Internazionale N. Paganini “Guitar Festival 2018”. Arrivano al Castello di Padernello i vincitori del Concorso internazionale del Niccolò Paganini Guitar Festival 2018. Sono il duo Binini-Prete che ci accompagneranno in un viaggio attraverso il novecento allietandoci con capolavori per flauto e chitarra.

Mercoledì 27 giugno alle ore 21:30 La Voce di Verdi al Castello di Padernello. Concerto lirico-vocale dedicato alla vocalità verdiana. Un concerto lirico-vocale dedicato alla vocalità verdiana al Castello di Padernello, ispirato alle voci baritonali e mezzosoprano, registi vocali fondamentali nell’opera di Verdi. Verdi conferisce un ruolo di protagonista alla voce baritonale, così come il mezzosoprano assume con Verdi particolare rilevanza. Si unisce inoltre la voce soprano al fine di completare e rendere possibili i duetti.

CONDIVIDI
Valerio Gardoni
Giornalista, fotoreporter, inviato, nato a Orzinuovi, Brescia, oggi vive in un cascinale in riva al fiume Oglio. Guida fluviale, istruttore e formatore di canoa, alpinista, viaggia a piedi, in bicicletta, in canoa o kayak. Ha partecipato a molte spedizioni internazionali discendendo fiumi nei cinque continenti. La fotografia è il “suo” mezzo per cogliere la misteriosa essenza della vita. Collabora con Operazione Mato Grosso, Mountain Wilderness, Emergency, AAZ Zanskar.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Esegui l'operazione aritmetica prima di inviare *