Tempo di lettura: 4 minuti

Desenzano del Garda (Brescia) – Musica per la città, una città per la musica. Questo il filo conduttore dei nove concerti a entrata libera della “Stagione concertistica 2015/2016 di Desenzano del Garda”. Un “festival” che si dividerà tra varie sedi cittadine con ensemble e generi musicali diversi, una raffinata selezione di appuntamenti a conferma dell’originalità e varietà della programmazione cittadina.

Al suo quarto anno, la Stagione concertistica desenzanese può vantare di aver ospitato ed essere pronta ad accogliere un lungo elenco di grandi musicisti e interpreti, spaziando fra lingue e culture differenti, il cui intreccio sarà legato dalle singole note.

Anche in questa edizione, afferma il sindaco Rosa Leso, «abbiamo scelto di portare la grande musica nei quartieri, dal centro storico a Rivoltella, da Capolaterra a San Martino della Battaglia. Il cartellone punta a valorizzare e rendere omaggio agli interpreti più affermati, ma anche alle giovani “eccellenze” del territorio, senza dimenticare la nostra Banda cittadina, che dal 2014 è integrata a pieno titolo nel programma della stagione».

Si conferma il Ned, Nuovo Ensemble Desenzano, la spina dorsale della stagione, con la sua orchestra di qualità, che ha dimostrato in più occasioni di accompagnare con maestria esecutori di prestigio internazionale.

Il cartellone della stagione parla da sé ed è in linea con la tradizione culturale della città: solisti prestigiosi, come la cantante Nair, i violinisti Maurizio Sciarretta e Peter Szanto, la violista Jitka Hosprova e orchestre di altissimo livello, ma anche i musicisti desenzanesi Mauro Scappini, Anna Loro, Bruno Righetti e Stefano Tononi.

Il programma:

Si parte sabato 7 novembre con il “Concerto inaugurale”, alle 21 in Duomo a Desenzano: la Filarmonica del Festival Pianistico Internazionale di Brescia e Bergamo, orchestra di giovani musicisti con importanti esperienze alle spalle, insieme ai solisti Mauro Scappini (flauto) e Tatiana Alquati (arpa), eseguirà musiche di W.A. Mozart sotto la direzione del M° Pier Carlo Orizio.

Si ascolteranno invece “Virtuosismi Cameristici” domenica 22 novembre alle 17 nella Chiesa di San Giovanni in Capolaterra con l’Orchestra d’archi Asolana “Malipiero” e le musiche di J.S. Bach – A. Vivaldi (“Le Quattro Stagioni”). Al flauto Stefano Maffizzoni, al violino Riccardo Malfatto; dirige il M° Valter Favero.

Il terzo appuntamento sarà il “Concerto di Santa Cecilia”, domenica 6 dicembre alle 16 nella tradizionale sede della palestra “Catullo” presso le scuole medie. L’Ente Filarmonica Banda cittadina di Desenzano del Garda, diretto dal M° Guido Poni, intratterrà il pubblico con brani di Rossini, Fucik, Ellington e autori contemporanei per banda.

Altro concerto molto sentito dalla comunità desenzanese è quello di Natale, sabato 19 dicembre alle 21 in Duomo: la cantante Nair, l’arpista Anna Loro, i violinisti Peter Szanto e Miranda Mannucci, accompagnati dall’Orchestra Ned Ensemble e diretti dal M° Andrea Mannucci, diletteranno il pubblico con un concerto classico-moderno, alternando musiche di Spalletti, Vivaldi, Bach, Caccini, Franck e Frisina.

Il 2016, invece, si aprirà all’insegna del “Recital pianistico”, quinto appuntamento della stagione concertistica, in calendario domenica 10 gennaio alle 17 presso l’auditorium Andrea Celesti: il pianista Claudio Bonfiglio offrirà un assaggio del proprio virtuosismo tra brani di Beethoven, Chopin, Scriabin e Shostakovich.

La sesta data è in realtà un doppio appuntamento, tra storia e musica, dedicato al Giorno della Memoria che si celebra il 27 gennaio di ogni anno per ricordare le vittime dell’Olocausto. Il “Concerto per la Memoria” di domenica 24 gennaio alle 17 si terrà a San Martino della Battaglia, nella chiesa parrocchiale di S.Martino vescovo, e sarà l’Orchestra del Ned Ensemble diretta da Andrea Mannucci a guidare una riflessione musicale, tra brani di Hindemith, Mannucci e Mahler, con il contributo degli studenti del Liceo “G.Bagatta” di Desenzano e dell’Accademia Nazionale Virgiliana di scienze, lettere e arti di Mantova.

In occasione di San Valentino, domenica 14 febbraio alle 17 nell’auditorium Celesti, il concerto “La Pantomima Rinata” proporrà una ricostruzione scenico-musicale della “Musik zu einer Faschingspantomime KV 446” di W.A. Mozart (rifacimento musicale di Vladimir Mendelssohn con il testo di Quirino Principe) eseguita dall’Ensemble cameristico “Sergio Gaggia” del Teatrino del Rifo.

Altra ricorrenza, la Festa della Donna, per l’ottavo concerto: domenica 6 marzo alle 17, di nuovo all’auditorium Celesti: “Festa della Donna… con sorpresa!” è il titolo del brioso evento musicale a cura dell’Associazione Lirica “Kairòs”, con brani di Bixio, De Curtis, Quartetto Cetra, Trio Lescano e Lehar.

Come di consueto, la conclusione della stagione desenzanese sarà affidata al “Concerto di Pasqua”, in programma sabato 19 marzo 2016 alle 21, nella Chiesa di San Biagio a Rivoltella. L’Orchestra Ned Ensemble, con i grandi solisti Maurizio Sciarretta (violino), Jitka Hosprova (viola) e la direzione del M° Andrea Mannucci, chiuderà il festival e annuncerà la primavera su musiche di Mozart.

CONDIVIDI
Laura Simoncelli
Dopo il diploma di liceo scientifico, si laurea all’Univeristà Cattolica di Brescia nel 2004 in Lettere e Filosofia. Collabora con Fondazione Civiltà Bresciana e Bresciaoggi con stesura di articoli sportivi, cronaca e tempo libero. Dal 2004 al 2017 fa parte della redazione di popolis. E’ docente di italiano e storia presso le scuole medie e superiori

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Esegui l'operazione aritmetica prima di inviare *