Cremona. Una ventata d’arte è una delle “cure” per il dopo covid19, e CrArT, sodalizio cremonese d’arte e turismo, propone per sabato 30 e domenica 31 maggio un tour in città dal titolo: “La città verticale, Cremona e le sue torri”. Appuntamento per i partecipanti alle ore 15.30 a palazzo Cittanova, Corso Garibaldi 120.

CrArT vuole ricominciare da qui, dalla scoperta tutta cremonese di quella struttura architettonica che, grazie al Torrazzo, è un simbolo dell’immagine e della storia di Cremona.
Ritrovo e partenza ore 15.30 presso palazzo Cittanova, la visita termina in corso Mazzini e il percorso sarà interamente all’aperto.

Lorenzo Manini nel 1820 scriveva “Varii scrittori le attribuirono perciò l’epiteto di torrita, e un poeta disse: Prospicit Emiliae juga, Turritamque Cremonam.
Cremona città di torri, ma cosa rimane dello skyline ancora in gran parte presente nel XIX secolo? Torri civiche, torri private, torri religiose, torre industriali sono ancora visibili, anche nascoste, camminando per la città.

Dato il delicato periodo che stiamo attraversando causa Covid-19, si specificano alcune indicazioni per potere partecipare alla visita in sicurezza. E’ necessario:

– prenotare la visita, telefonando o inviando sms o messaggio whatsapp al numero 338 8071208. É possibile prenotare fino ad un’ora prima dell’inizio dell’evento.

– indossare sempre la mascherina, igienizzare spesso le mani;

– mantenere sempre il distanziamento sociale di 1 metro.

CrArT è un’Associazione Culturale che propone progetti che spaziano dall’arte alla storia, dal teatro alla musica, dalla grafica alla fotografia, dalla natura all’antropologia.

L’unico vero viaggio

verso la scoperta non consiste

nella ricerca di nuovi paesaggi,

ma nell’avere nuovi occhi

(M.Proust)