Tempo di lettura: 3 minuti

Pescarolo ed Uniti (Cremona) – Una giornata iniziata molto presto quella di domenica mattina. Al banco delle iscrizioni esponenti del gruppo Run to Me e i volontari locali Alquati Elvino e Assandri Angelo. L’arrivo dei podisti è andato un po’ a rilento, forse questo legato anche al fatto che la partenza era diluita nell’arco dei trenta minuti, dalle 8.30 alle 9.00.

Soddisfatti i promotori per come sono andate le cose, un grazie da parte loro va certamente a tutti coloro, oltre 20 persone tra le quali anche gli uomini della protezione civile “terre dell’Oglio”, che in vari modi hanno contribuito a fare, per la maggioranza dei partecipanti , non una competizione, ma una bella passeggiata, almeno questo per quanto riguarda i percorsi più brevi. Comunque pochissimi i concorrenti che si sono limitati ai 6 chilometri, anche i non atleti hanno affrontato con determinazione e portato a termine il percorso dei 10 chilometri.

Tra i circa 300 partecipanti, numerosi i concorrenti preparati che ne hanno fatto una vera competizione, portata a termine con bell’impegno. Gradita anche da parte loro la sorpresa dello spuntino al posto di ristoro della cascina Motte, dove hanno avuto modo di degustare gamberoni e polenta alla piastra, unitamente ad un ottimo salame.

Il percorso ha avuto come riferimento iniziale la cascina Gambina, con posto di ristoro gestito dall’AUSER, alla Senigola, poi all’edicola votiva della Madonna del latte, si poteva rientrare all’arrivo per concludere il percorso dei 6 chilometri. La maggioranza dei concorrenti, attraversata la S.P. entrava invece nella zona di campagna denominata “i cortivi” e, arrivati sulla comunale Pescarolo Pieve, girando verso Pescarolo, si avviava a conclusione il percorso dei 10 chilometri.

I più preparati e impegnati nella competizione invece continuavano verso Pieve Terzagni, attraversato il paese, dopo la sosta al posto di ristoro sulla piazza, prendevano la strada vicinale a lato del canale Nuova Bolla, per arrivare al posto di ristoro sulla comunale Castelnuovo Statale. Poi, percorrendo il Sentiero Botanico, arrivavano nei pressi della cascina “Motte” e, attraversata la SP33, dopo la degustazione dei gamberoni, seguivano la strada vicinale a lato del canale Ciria.

Fiancheggiata la cascina Canova, attraversata la SP3 e, seguendo il canale attraversavano, dopo la sosta al punto di ristoro, la cascina Croce per tornare sulla SP3 e rientrare in Pescarolo da via Della Macina per raggiungere il punto d’arrivo percorrendo via Mazzini.

Tra le società con il maggior numero di partecipanti al primo posto “Run To Me”, seguita da “le tre C” (Compagnia Corridori Cremonesi) e la “Triathlon Duathlon”. Tra gli arrivati alla fine anche i nostri locali Giorgio e Giuseppe, reduci dalla corsa di Pieve d’Olmi, non hanno voluto mancare neanche a Pescarolo.

Circa 200 le persone che hanno poi partecipato alla grigliata, ad arricchire il momento uno scivolo per i bambini e, puntuale all’appuntamento, il gazebo con i volontari dell’Vvis e interessanti proposte di materiale propagandistico. “Una presenza ormai rituale” – precisa il vice presidente dell’Associazone Mariani Claudio – “Il nostro obiettivo è ricordare, con la nostra presenza l’importanza della donazione, evidenziando inoltre che i fondi che saranno raccolti con la nostra presenza in questa occasione, verranno utilizzati per la nuova iniziativa, promossa dal nostro Presidente, Dottor Umberto Bodini, in accordo con il Primario del reparto di Pediatria dell’Ospedale Maggiore di Cremona. Con la collaborazione della libreria Giunti di Cremona provvederemo all’acquisto di una piccola biblioteca, un armadio contenente 108 volumi per bambini di età dai 6 agli undici anni e che sarà collocato nell’ambulatorio pediatrico del reparto“.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Esegui l'operazione aritmetica prima di inviare *