Brescia. Sono di nuovo in fermento tra gli appassionati di autovetture in città, legata alla storica gara della Milla Miglia la corsa più bella del Mondo, in partenza l’edizione della 1000 Miglia Green, la prima gara di regolarità per vetture elettriche o ibride in stile 1000 Miglia.

Si svolgerà dal 27 al 29 settembre, articolandosi in tre tappe lungo un percorso totale di circa 250 km. Andrà in scena da Brescia a Milano, concepita per mettere in luce la vocazione originale della 1000 Miglia di promuovere l’innovazione e il progresso della mobilità alla luce dei valori legati alla cultura e al territorio.

La prima tappa prenderà il via nella serata di venerdì 27 da Piazza Paolo VI a Brescia e si svilupperà all’interno del centro storico cittadino. La corsa proseguirà sabato 28 in direzione di Milano, attraverso alcuni dei luoghi più suggestivi che collegano Brescia al capoluogo lombardo, per concludersi domenica 29, con la terza ed ultima tappa che vedrà le vetture ripartire da Milano e raggiungere il Centro di Guida Sicura Aci-Sara di Lainate, sede della cerimonia di premiazione.

Fin dalla sua nascita, la 1000 Miglia ha promosso la cultura del miglioramento con la sua spinta costante verso il progresso tecnologico, portando anno dopo anno sulle strade italiane le più avanzate automobili del tempo, capaci di stimolare la passione di un pubblico entusiasta e infondere la fiducia verso un domani ricco di opportunità.

Oggi questa vocazione al progresso si declina nella 1000 Miglia Green, ponendo l’attenzione sul tema della mobilità sostenibile con particolare enfasi sulle implicazioni che questa determina sulla filiera italiana dell’industria automobilistica, dell’energia e dell’ infrastruttura.

Valerio Gardoni
Giornalista, fotoreporter, inviato, nato a Orzinuovi, Brescia, oggi vive in un cascinale in riva al fiume Oglio. Guida fluviale, istruttore e formatore di canoa, alpinista, viaggia a piedi, in bicicletta, in canoa o kayak. Ha partecipato a molte spedizioni internazionali discendendo fiumi nei cinque continenti. La fotografia è il “suo” mezzo per cogliere la misteriosa essenza della vita. Collabora con Operazione Mato Grosso, Mountain Wilderness, Emergency, AAZ Zanskar.