Tempo di lettura: 3 minuti

Breno, Brescia. La Comunità Montana di Valle Camonica promuove il progetto La Cultura Altrove. Nuovi luoghi per la creatività in Valle Camonica, dedicato ai giovani musicisti, videomaker, fotografi, tecnici, storici, comunicatori. Obiettivo del progetto è portare la cultura nei luoghi “altrove”, incontrare comunità e pubblici insoliti, sfidare gli operatori culturali ad invadere campi non propri, e in questo rilanciare una capacità di intervento nel tessuto sociale, e nelle questioni vive che la pandemia ha aperto nel contesto montano: il destino dei negozi di vicinato, l’abbandono del territorio, la necessità di un ritorno all’agricoltura e alla alimentazione di prossimità.

Il progetto ha avuto il riconoscimento e il sostegno economico di Fondazione Cariplo nell’ambito del bando “Per la cultura”.

Il progetto si compone del seguente Piano di Interventi:

1 – i paesaggi dell’appartenenza. incontri di vicinato e comunità
che propone l’incontro tra alcuni operatori culturali e gli esercizi commerciali di alcuni piccoli paesi della Valle Camonica, intesi come luoghi di frequentazione quotidiana in cui intercettare persone e storie da seguire, e intesi come luoghi di presidio a rischio di chiusura che necessitano di essere narrati e sostenuti, ampliando la loro funzione comunitaria ben oltre il commercio, per diventare luoghi ospitali capaci di accogliere e coinvolgere il consumatore e il visitatore.
2 – fuoriluogo. ricerche ed azioni per la rigenerazione culturale
che propone l’incontro tra i musei e gli istituti della cultura con i numerosi luoghi abbandonati del territorio: ex scuole, ex-cinema, case dei guardiani delle dighe. Dopo il censimento, la rilevazione e lo studio di questi luoghi, dopo aver definito un abaco di materie e tecniche costruttive per la rigenerazione rispettosa del contesto storico e paesaggistico, grazie al patrimonio culturale presente nei musei si vuole accendere una nuova luce su questi spazi, allestendo piccoli nuclei di attenzione, di illustrazione e di racconto, perché cresca più forte e consapevole il dialogo tra la conservazione e la rigenerazione del patrimonio culturale costruito.
3 – cibo prossimo. nuovi strumenti per il dialogo a tavola
che propone l’incontro tra la rete dei diversi soggetti della filiera di produzione del cibo (produttori-agricoltori, ristoratori, consumatori) attraverso la costruzione di meccanismi ludici e narrativi, di materiali iconici, di strumenti di comunicazione innovativi che si incontrano a tavola e che permettono una più facile riscoperta di questo grande patrimonio culturale, e una modalità più incisiva per promuovere le risorse di tutto il territorio della Valle Camonica. Si costruisce così una tavola gastronomica camuna che riafferma la forza della tradizione, ma anche la contaminazione di saperi, di saper fare, e di creatività.Tra le azioni che il progetto intende realizzare, sono previsti alcuni percorsi sperimentali per la lettura e la comunicazione delle diverse azioni di progetto, che transitano dentro luoghi insoliti, mediante strumenti innovativi. La comunicazione diventa così, sostanzialmente, produzione di nuovi contenuti, sforzo creativo finalizzato non semplicemente a far condividere le cose già fatte, ma a costruire le condizioni e il modello, il format, di una nuova partecipazione alla cultura. Quest’ultima azione del progetto prende il titolo di “INVASIONI DI CAMPO. Laboratori di racconto e produzione multimediale”.

Destinatari del progetto:
1. aver compiuto 18 anni e non aver superato l’età di 26 anni;
2. essere residenti o domiciliati in Valle Camonica, automuniti e autonomi negli spostamenti richiesti dalle diverse attività;
3. essere in possesso di Diploma di Maturità o di Laurea, o essere iscritti a Facoltà Universitaria a Accademia o Scuola di perfezionamento;
4. non aver subito condanne che comportino l’interdizione dai pubblici uffici;
5. avere adeguata capacità nell’uso degli strumenti e dei linguaggi specifici per ogni figura ricercata, da documentarsi nel Curriculum Vitae allegato alla domanda di partecipazione.