Tempo di lettura: 2 minuti

Reggio Emilia. Il capoluogo emiliano ospita il 3, 4 e 5 settembre “La cura, il festival di Emergency, che dal 1994 ha curato 11 milioni di persone, gratuitamente, un evento che quest’anno assume un intenso valore emotivo dopo la scomparsa del fondatore Gino Strada.

Quel che facciamo per loro, noi e altri, quel che possiamo fare con le nostre forze, è forse meno di una gocciolina nell’oceano. Ma resto dell’idea che è meglio che ci sia, quella gocciolina, perché se non ci fosse sarebbe peggio per tutti. Tutto qui. È un lavoro faticoso, quello del chirurgo di guerra. Ma è anche, per me, un grande onore.” Da Lettera da un chirurgo di guerra, trascrizione da “Pappagalli Verdi”  di Gino Strada.

La cura come diritto e valore fondamentale per ricostruire il senso del vivere comune. Sarà questo il filo conduttore del Festival di Emergency 2021 tre giorni di incontri su salute, uguale e diseguale, ma anche scienza, ambiente, guerra, lavoro e migrazioni.

Come possiamo immaginare un nuovo ruolo della salute nella nostra vita quotidiana? Quali sono le condizioni politiche, economiche e sociali affinché la cura corrisponda effettivamente ai bisogni collettivi e non alle logiche di mercato? Perché la salute è diventata la cartina al tornasole di un sistema squilibrato? Questi e tanti altri i nuovi quesiti dei nostri tempi a cui Emergency proverà a dare una risposta insieme ai numerosi ospiti presenti.

Tanti gli ospiti tra i quali: Fiorella Mannoia, Michela Marzano, Telmo Pievani, Ilaria Capua, Vito Mancuso, Elly Schlein, Simonetta Agnello Hornby, Marco Paolini  insieme a tanti ricercatori, giornalisti e divulgatori scientifici.

Gli appuntamenti nelle vie e in tanti luoghi della città saranno tutti gratuiti e prenotabili a partire dal 25 agosto sul sito Emergency.

Il festival sarà dedicato ad un tema cardine, la cura, che non riguarda solo la salute, ma un modo di vivere insieme. Il programma prevede diversi format editoriali:

  • Domande per pensare, speech veloci in stile TED, ventuno minuti di approfondimento con un esperto;
  • panel chiamati Dialoghi per inquadrare le questioni di attualità insieme a giornalisti, scienziati, scrittori, divulgatori scientifici.
  • Emergency Stories, pillole di approfondimento a cura di Giampaolo Musumeci, giornalista di Radio24, tra racconti sull’importanza del soccorso in mare, il senso di praticare la sanità d’eccellenza in Africa, il quadro attuale e le prospettive future per la popolazione afgana martoriata dalla guerra.

Nel 1994, l’esperienza accumulata negli anni con la Croce Rossa spinge Gino Strada, insieme alla moglie Teresa Sarti e alcuni colleghi e amici, a fondare Emergency, Associazione indipendente e neutrale nata per portare cure medico-chirurgiche di elevata qualità e gratuite alle vittime delle guerre, delle mine antiuomo e della povertà.