Tempo di lettura: 2 minuti

La Dispensa dell’Alpe è il nuovo evento organizzato e promosso dall’Apt Alpe Cimbra – in collaborazione con Slow Food Valle dell’Adige Alto Garda, Comunità Slow Food per lo Sviluppo Agro-culturale degli Altipiani Cimbri e la Strada del Vino e dei Sapori del Trentino – volto alla valorizzazione dei prodotti dell’Alpe e del Trentino. Insomma un evento tutto Made in Trentino.

La Dispensa è un evento ma è anche un marchio che abbiamo voluto coniare, afferma Daniela Vecchiato Direttore Apt Alpe Cimbra “per contraddistinguere i produttori dell’Alpe e attraverso un termine, quello della Dispensa, evocare le tradizioni e la cultura che caratterizzano “i mestieri” dell’agricoltore e dell’allevatore.

Sono passioni che spesso vengono tramandate di padre in figlio e che richiedono spirito di sacrificio ma che rappresentano sempre più un asset importante della proposta turistica di una destinazione. “L’evento la Dispensa dell’Alpe è nato da una grande sinergia d’intenti tra il nostro territorio e la Comunità Slow Food che ha portato nel corso della primavera a dar vita ad un nuovo prodotto turistico “Alpe Cimbra Ecofriendly”, afferma Daniela Vecchiato Direttore Apt Alpe Cimbra, “con il coinvolgimento di produttori, operatori del ricettivo e ristorazione.

Creare rete è fondamentale per permettere a tutti gli operatori della filiera di crescere e di porsi sul mercato con un’offerta di qualità e fortemente distintiva. Abbiamo lavorato molto sulla formazione e continueremo a farlo in maniera strutturata per dotare i nostri operatori delle competenze necessarie per migliorare la loro competitività sui mercati, soprattutto come sistema di offerta del territorio”, afferma ancora Daniela Vecchiato.

Sono oltre 40 le aziende a km 0 che hanno deciso di partecipare al Mercato dei Produttori del Trentino che si svolgerà all’interno del PalaFolgaria sabato 23 e domenica 24 ottobre – quindi l’evento si svolgerà anche in caso di maltempo – con orario 10.00-18.00: dai vini al miele, dalla birra agli ortaggi, dal pane alle confetture, dallo zafferano di montagna al porro dei Nosellari. Sarà un trionfo di colori e di profumi!