L’australiano Nick Cave è uno degli artisti di talento più poliedrici degli ultimi 30 anni: cantautore, compositore, scrittore, sceneggiatore, regista e attore (nella parte di se stesso ne “Il cielo sopra Berlino” di Wim Wenders). La sua fama la si deve soprattutto per la sua attività musicale, spesso insieme al gruppo dei Bad Seeds, tanto che i suoi lavori più importanti sono firmati Nick Cave & the Bad Seeds. I suoi dischi hanno venduto milioni di copie in tutto il mondo, su tutti ricordiamo “Murder Ballads” (1996), “Nocturama” (2003) e “Push the Sky Away” (2013).

Nel luglio del 2015, il figlio quindicenne, Arthur cade dalla scogliera di Brighton, in Inghilterra, e muore dopo poche ore in ospedale. La tragedia lo segna profondamente e lo porta a comporre quasi di getto “Skeleton Tree“, con il polistrumentista i fedeli Bad Seeds, uscito nel 2016. Al suo interno si trova il brano “Distant Sky“, un brano complesso e inusuale, con echi celtici e quasi religiosi, in cui al suono profondo dell’organo si alternano la voce penetrante di Nick Cave e quella pungente del soprano danese Else Torp. Ora questa insolita e struggente canzone dà il titolo al film-concerto “Distant Sky. Nick Cave & The Bad Seeds. Live in Copenaghen“, diretto dal regista David Barnard.

Il film racconta la tappa di Copenaghen di un tour incredibile, iniziato in Australia e proseguito negli Stati Uniti per terminare quindi in Europa, raccogliendo alcune delle migliori recensioni dell’intera carriera della band. In Italia il tour ha fatto tappa a Milano e Roma.

Per rivivere le sensazioni di quel magnifico concerto, o per scoprirle per la prima volta se non si è stati tra i fortunati che hanno visto almeno un concerto della tournée, l’appuntamento al cinema è per giovedì 12 aprile per una proiezione in contemporanea mondiale che si svolgerà, solo per una notte, in 500 sale cinematografiche di tutto il mondo. Sul sito di Nexo Digital che distribuisce il film in Italia, potete verificare le città dove verrà proiettato il film.

“Distant Sky. Nick Cave & The Bad Seeds. Live in Copenaghen” è un film evento potente, proprio come i concerti di quell’ultimo tour di Cave, che ha permesso ai fan di partecipare a una sorta di rito religioso caratterizzato dalla forza magnetica dell’artista e dalla sua capacità di entrare in totale sintonia con il suo pubblico, abbattendo ogni distanza umana oltre che artistica e creando un’intimità autentica tra le persone che vi hanno preso parte. Con la forza catartica e coinvolgente della loro musica, Nick Cave & The Bad Seeds hanno offerto al pubblico un’esperienza artistica totale, proponendo d le composizioni dell’ultimo album “Skeleton Tree“, accanto alle loro canzoni più celebri.

Il trailer del film.