Gattatico, Reggio Emilia. In una frazione di Gattatico: Olmo che conta poco più di cento abitanti, ogni agosto accade una magia. Qualcuno la chiama “Paese delle favole”, qualcun altro “il nostro tempo di vacanza” e qualcun altro ancora “il Tempio delle tradizioni”. Anche quest’anno, con 35 annate d’esperienza, torna la Festa del Grano dal 2 al 22 agosto.

– Tutte queste descrizioni, corte e concise, non solo ci fanno onore, ma sono il motore della nostra festa. – dicono gli organizzatori – Proprio i sorrisi del nostro pubblico, la loro presenza, i loro consigli e i loro desideri ci hanno portato fin qui. In tutti questi anni, trentacinque per l’esattezza, non siamo mai riusciti a trovare un’etichetta giusta per descriverla: una festa per tutti, ci piace pensare.-

Il cielo di Olmo quest’anno vi accoglierà nel mese di agosto e vi coinvolgerà con le tradizionali rievocazioni degli antichi mestieri; le mostre d’arte e dei trattori; i balli folkloristici; menù di terra e di mare; paninoteca e pizzeria; lo spazio commedie e lo spazio giovani. Una festa che ama ospitare le famiglie portandole in un’era diversa attraverso il nostro spazio bimbi: una ludoteca che unisce tradizione e innovazione. Passeggiando, inoltre, vi scontrerete con realtà commerciali differenti: dalla vendita del Parmigiano Reggiano alla vendita di libri.

Tante sono le proposte per i giovani: uno spazio in cui potranno trovare le più importanti cover band internazionali e italiane; svariati tornei a premi come quello di Beach Volley, calcetto saponato e biliardino. Infine tipiche gare che riprendono la tradizione contadina come il “palio della formaggia”, il tipico “cùcia al balòn”, la gara d’aratura e la gimkana trattoristica con la Piccola, il mitico trattore che ci accompagna da sempre.

Non è solo un’occasione di festa per coloro che ogni sera varcano il cancello in veste di spettatori; la è anche per i numerosissimi giovani, famiglie e adulti che decidono di partecipare come volontari. Trentacinque anni di festa sono tanti e per questa occasione molteplici saranno le sorprese e le novità preparate per il pubblico. Mille idee e  suggerimenti sbirciando qua e là sul sito, con i programmi dei vari spazi e le novità della festa.

Come suggeriscono gli organizzatori che da 35 anni invadono l’estate reggina:
– La nostra missione? Difendere la tradizione e tramandarla ai nostri giovani,
– il nostro motto? Aiutateci ad aiutare; perché il volontariato è stato la colonna portante della nostra Festa e dei nostri 35 anni insieme.

Valerio Gardoni
Giornalista, fotoreporter, inviato, nato a Orzinuovi, Brescia, oggi vive in un cascinale in riva al fiume Oglio. Guida fluviale, istruttore e formatore di canoa, alpinista, viaggia a piedi, in bicicletta, in canoa o kayak. Ha partecipato a molte spedizioni internazionali discendendo fiumi nei cinque continenti. La fotografia è il “suo” mezzo per cogliere la misteriosa essenza della vita. Collabora con Operazione Mato Grosso, Mountain Wilderness, Emergency, AAZ Zanskar.