Pescarolo ed Uniti (Cremona) – Di fronte ad una realtà più che evidente e legata alla carenza di nuovi Parroci, continua l’impegno dell’Unità Pastorale Cafarnao che comprende le parrocchie di S.Leonardo in Vescovato, dei Ss Nicola e Martino in Binanuova, di San Bartolomeo Ap. in Ca’ De’ Stefani, di S.Ambrogio in Gabbioneta, S.Andrea in Pescarolo e S.Giovanni Dec. in Pieve Terzagni, per cercare, attraverso iniziative comuni, di consolidare un integrazione tra le varie comunità, variando tra loro il centro di interesse comune per le iniziative più importanti.

Così anche in occasione della “Festa del Ringraziamento” i riferimenti per i fedeli sono stati Pescarolo per alcune riflessioni e la chiesa di Gabbioneta per la cerimonia conclusiva. Un lavoro non facile, di fronte ai fedeli delle varie comunità restii a rinunciare alle loro tradizioni. Una nuova impostazione che riguarda non solo il nostro territorio e che si potrà o meglio, si dovrà concretizzare solo nel tempo.

Per quanto riguarda la prima parte, il momento di riflessioni, era stato proposto dal Professor Mauro Ferrari le tematiche del lavoro e si era svolta presso la sala Camozzi di Cassa Padana a Pescarolo, con una buona partecipazione di pubblico, nella serata di Mercoledì 21 novembre.

La seconda parte, a conclusione della celebrazione, si è svolta nella mattinata di domenica 25 novembre con la celebrazione della Santa Messa da parte di Mons. Attilio nella chiesa di Gabbioneta. A dare ulteriore solennità i componenti delle corali di Pescarolo e Gabbioneta, accompagnati all’organo da Vanna Stagnati e da Casali Enea alla chitarra. Dopo la consegna all’offertorio, dei doni della terra, il momento religioso si è concluso sul sagrato della chiesa per la benedizione dei trattori e delle chiavi di altri mezzi agricoli, su un vassoio portato da Ferrari Rosario.