Tempo di lettura: 2 minuti

Gabbioneta Binanuova (Cremona) – Responsabili e volontari che operano nell’ambito della Fondazione Strina, sempre impegnati in numerose iniziative che hanno l’obiettivo di fare aggregazione, hanno ufficializzato in questi giorni l’organizzazione, per domenica 26 maggio, della terza edizione di “Ogni età in festa”.

Il programma prevede per le 10.30 la partecipazione alla Santa Messa, poi sarà la Junior Band di Scandolara Ripa d’Oglio ad accompagnare con la musica, tutti alla sede della Fondazione, dove la signora Sartori Elvira sarà a disposizione per il controllo di pressione arteriosa e glicemia. Seguirà poi l’aperitivo e il pranzo, gratuito per tutti gli over 70.

I responsabili della Fondazione hanno programmato, durante questo appuntamento conviviale, un momento particolare per consegnare al Dottor Posio Canzio, un semplice riconoscimento per il servizio alla comunità: promotore del calendario di fine anno, della giornata ecologica e dell’iniziativa suindicata.

In merito alla giornata ecologica riteniamo vada evidenziato l’impegno per la salvaguardia dell’ambiente, con un particolare riferimento all’importante patrimonio naturalistico del territorio che fa parte del Parco Oglio Nord. Questi sono certamente momenti attraverso i quali i responsabili dell’ente hanno svolto la loro azione, mantenendo fede a quanto dissero due importanti personaggi locali, molto attivi a favore dell’ente stesso e che vogliamo riportare.

La prima affermazione, “l’ente deve mantenere un ruolo importante nella vita del paese”, risale al 1992 ed è dell’ex Sindaco Carlo Fracassi, quando una riorganizzazione dei servizi portava alla cessazione della scuola materna gestita dalla Fondazione e la confluenza di quei bambini nella sezione statale istituita a Binanuova.

“Ruolo e obiettivi che sono stati all’origine della mia azione” – disse l’ex Presidente Cabrini, in occasione del 20° di Fondazione nel 2012 – “per dare all’edificio la dignità di un tempo, nel rispetto di chi lo volle e l’importanza di spendersi per gli altri, uno spirito che mi auguro resti come principio basilare nell’attività della Fondazione”.

Ricordiamo che grazie al lavoro dei volontari, unitamente al contributo dell’Amministrazione Comunale, oggi la Fondazione dispone di un ampio spazio verde attrezzato con giochi per i più piccoli, locali per riunioni e momenti ricreativi, oltre alla realizzazione di una cucina nel rispetto di tutte le normative. Al primo piano c’è una stanza riservata al coro Caudana e completata con l’acquisto di un pianoforte, con il potenziamento inoltre di alcuni pavimenti è stata attrezzata una stanza a biblioteca, con pubblicazioni donate dal comune e dai privati, oltre a due postazioni internet.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Esegui l'operazione aritmetica prima di inviare *