Tempo di lettura: 3 minuti

Pescarolo ed Uniti (Cremona) – E’ stato diffuso proprio,in questi giorni, a cura del Gruppo Sportivo e della Pro Loco, il comunicato riguardante il programma della 5ª edizione della Fiera di San Giuanin che si svolgerà nei giorni di sabato 28 e domenica 29 agosto, ripresentando il collaudato binomio buona tavola e motori, quest’ultima parte infatti fu sospesa nel 2020 causa covid.

Oggi il virus è ancora presente, anche se in forma minore, ma ci si può muovere nel rispetto di misure anticovid, quali la mascherina e il distanziamento. Disposizioni che vengono messe in atto chiedendo ai partecipanti la presenza con il green pass, mentre per quanto riguarda la buona tavola, la prenotazione obbligatoria consente di predisporre tutto nel rispetto proprio delle stesse misure.

In considerazione della presenza dei ponteggi alla ex scuola in piazza Martiri, gli organizzatori hanno preferito spostare l’iniziativa presso l’area sportiva, all’ingresso dell’abitato per chi arriva da Pescarolo. Il programma prevede tre appuntamenti per gli amici della buona tavola, con tre proposte diverse. Mentre ai motori sarà riservata la mattinata della domenica, dalle 9 alle 12.

Entrando nei dettagli, il primo appuntamento è con la piadina per 5 euro, in programma per la serata di sabato 28 alle 20,15, dopo aver dato la precedenza agli asporto dalle 19,30. Dopo la mattinata di domenica riservata ai motori, per la quale è prevista una buona presenza, che sarà arricchita oltre che dalla tradizionale esposizione di moto, anche dalla presenza di macchine e altri mezzi di trasporto d’epoca e al termine della quale è previsto il secondo appuntamento in amicizia, attorno alla tavola, per degustare lo spiedo a 12 euro, alle 12.45 dopo la precedenza dalle 12 agli asporto. La manifestazione si concluderà con la proposta della cena con la torta fritta a 8 euro, alle 20.15, dopo la precedenza agli asporto dalle 19.30.

Inevitabile un ripasso delle edizioni passate, quando la ricorrenza, dicono i Pievani, era una fiera a tutti gli effetti, pur restando sempre San Carlo, il 4 di Novembre, la fiera ufficiale, poi il non avere più la presenza sul posto di un Parroco, ha portato ad un abbandono della celebrazione della ricorrenza, alla quale è seguita poi anche la cessazione di qualsiasi iniziativa sulla piazza.

Nel 2017, nell’intento di ridare un po’ di vitalità al paese, a sostegno anche di chi, coraggiosamente, aveva aperto il bar “el Cantoon”, i volontari del Gruppo Sportivo e della Pro Loco decisero di riprendere quella ricorrenza, con iniziative programmate sulle giornate del sabato e della domenica.

Ricordiamo, dei tempi pre covid, l’interessante iniziativa del sabato pomeriggio con una competizione tra le massaie nel preparare i gnocchi che entravano poi a far parte del menù della buona tavola..

Ad arricchire il calendario delle iniziative, una proposta del pievano Professor Cantoni Carletto, diplomato ebanista, cioè maestro del legno, conosciutissimo alle cronache per i suoi lavori di intarsio, ma meno conosciuto, per una sua seconda passione legata ai motori. Così fu Cantoni a proporre al Presidente della Pro Loco Dondi Claudio, un esposizione di moto, proposta che trovò subito pieno accoglimento e si concretizzò in occasione della seconda edizione dell’iniziativa nel 2018. Un iniziativa ben accolta dagli appassionati del settore e nell’edizione successiva 2019 furono oltre 50 i partecipanti , con persone arrivate da lontano.

Un caloroso ringraziamento ai volontari, con l’auspicio che la situazione climatica consenta un regolare svolgimento della manifestazione a chiusura della stagione estiva. A questo punto importanti impegni sono per i volontari del G.S. il calcio e, per tutti assieme, il Carnevale, con l’auspicio di un ritorno alla normalità a tutti gli effetti.

Prossimo appuntamento per il territorio la “LA 100 KM AVIS Del Ciano a Pescarolo”.

(In copertina una foto d’archivio dell’edizione del 2018)