Tempo di lettura: 2 minuti

Provincia di Brescia – Il 6, 7 e l’8 marzo per la Festa della donna torna DON(n)A La Gardenia di AISM in oltre 90 piazze di Brescia e provincia. I fondi raccolti con Gardenia di AISM 2015 saranno impiegati in progetti di ricerca finalizzati a trovare, in particolare, nuovi trattamenti per le forme gravi di sclerosi multipla ad oggi orfane di terapie.

Una forma che colpisce almeno 25 mila persone in tutta Italia e un milione nel mondo.
La sclerosi multipla è una malattia imprevedibile, cronica, progressivamente invalidante, per la quale oggi non esiste una cura definitiva. Ogni 4 ore in Italia c’è un nuovo caso, ad essere colpite sono soprattutto le donne.

Molte persone affette da Sclerosi Multipla riescono a gestire la malattia grazie ai trattamenti sviluppati negli ultimi anni, ma non quelle colpite da una forma grave, quella progressiva. Queste persone ogni giorno perdono parte della loro capacità: di vedere, di pensare, di muoversi, di essere indipendenti, di essere in relazione con le persone che amano.

Il 65% delle persone con SM svilupperà, primo o dopo, la forma grave, e al momento non si conoscono le cause, non ci sono trattamenti o cure efficaci per modificare il decorso e gestire i sintomi. Chi è affetto da una forma grave di sclerosi multipla ha bisogno di un trattamento efficace, di assistenza medica e infermieristica qualificata, di supporto psicologico, di assistenza personalizzata domiciliare mirata a migliorare la qualità di vita. Ma anche di supporto psicologico per i caregiver, perché la SM non colpisce solo chi ne è affetto ma tutti coloro che gli stanno intorno: famigliari, amici, partner.

Grazie alla ricerca – che AISM sostiene da oltre 45 anni – è stato possibile garantire per le persone con forme meno gravi o lievi una migliore qualità di vita, grazie alle terapie, e a bloccare l’avanzare della malattia

Nata nel 1997 come “Fiorincittà”, con la distribuzione di bulbi di diverse specie di fiori, l’iniziativa nel 2005 si è rinnovata prendendo il nome di “La Gardenia di AISM”. Da allora la gardenia è assurta a simbolo della solidarietà femminile, a sostegno della ricerca scientifica e della lotta contro i condizionamenti della SM sulla vita delle donne.

CONDIVIDI
Laura Simoncelli
Dopo il diploma di liceo scientifico, si laurea all’Univeristà Cattolica di Brescia nel 2004 in Lettere e Filosofia. Collabora con Fondazione Civiltà Bresciana e Bresciaoggi con stesura di articoli sportivi, cronaca e tempo libero. Dal 2004 al 2017 fa parte della redazione di popolis. E’ docente di italiano e storia presso le scuole medie e superiori

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Esegui l'operazione aritmetica prima di inviare *