Tempo di lettura: 2 minuti

Binanuova (Cremona) – Come ormai da alcuni anni a questa parte, l’Unità Pastorale Cafarnao ha incluso nel programma della festa degli Oratori l’importante appuntamento, con una buona partecipazione di fedeli, della celebrazione della 13ª “Giornata per la custodia del creato:coltivare l’alleanza con la terra”, che si è svolta lunedì 3 settembre nella chiesa di Binanuova.

La serata è stata aperta dal celebrante Don Thomas che ha invitato alla preghiera di fronte ad una situazione sempre più negativa per la conservazione della terra. In merito ha lasciato poi la parola a Paolo Segalla di Casalmaggiore. Esperto e appassionato dei problemi dell’ambiente, aiutato nella sua esposizione dalla proiezione di alcune valutazioni di esperti della materia e un grafico che evidenzia l’impressionante aumento che ha avuto nel periodo di un secolo, la presenza di anidride carbonica nell’ambiente, con numerosi effetti negativi per la salute del pianeta, concatenati tra loro e che ci porterà ad un sistema, definito dagli scienziati “ghiacciolo”, in proposito fa riferimento anche al libro di Jared Diamond dal titolo “Il collasso”.

Qualcosa si cerca di fare per rimediare a questa situazione con l’impegno dell’ONU a livello mondiale, da parte nostra ha detto, dobbiamo impegnarci per muoverci su tre direttive, a livello personale, riducendo il livello del grave spreco consumistico che abbiamo raggiunto, a livello politico, dando vita ad un movimento popolare globale e a livello economico e tecnologico, proponendo modelli di vita sostenibile.

E’ seguita la parte religiosa con la parola di Dio, che ci ha fatto riflettere sui temi dell’alleanza, dell’infedeltà, e della vita nuova e, intercalate da preghiere ispirate ai salmi e dai canti, interpretati dal coro di Vescovato, accompagnato dai suoni delle chitarre di G.F. Cottarelli e Luciana Maninetti e dal flauto traverso di Beatrice Scodes. In processione poi i fedeli si sono portati presso quel bellissimo angolo di verde, immerso nel silenzio, rotto solo dallo scorrere dell’acqua del fiume, benedetta da Don Thomas al passaggio della corona illuminata da alcuni ceri. A completamento del bellissimo quadro naturale, sullo sfondo le torce accese sulla sponda opposta e che si riflettono nell’acqua.
La serata si è conclusa con un rinfresco, offerto dalle volontarie dell’Oratorio.

CONDIVIDI
Giampietro Masseroni
Classe 1940. ex sindaco di Pescarolo, appassionato estimatore del proprio territorio, del quale conosce- e riporta- vita, morte e miracoli...

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Esegui l'operazione aritmetica prima di inviare *