Tempo di lettura: 2 minuti

Cremona. Le eccellenze alimentari dei territori italiani si ritrovano al BonTà, da sabato 11 a martedì 14 novembre a CremonaFiere,  la manifestazione in cui buongustai e operatori trovano i prodotti di qualità del territorio da proporre ai propri clienti, da ricercare presso il punto vendita della distribuzione tradizionale e organizzata e da degustare comodamente a casa per assaporarne tutta l’anima. L’inaugurazione sabato 11 novembre alle 11.30.

Un evento unico in cui l’eccellenza enogastronomica dei prodotti tipici dei territori unita all’educazione alimentare e alle nuove esigenze del mercato incontra l’interesse dei consumatori e degli operatori del settore, in particolare questi ultimi si distinguono individuando le migliori attrezzature professionali per le loro attività e i prodotti giusti per i loro clienti.

A ciò si aggiunge un ricco programma di eventi studiati per conquistare l’attenzione dei gourmet, dei ristoratori e degli operatori della distribuzione. Decine di appuntamenti tra cui showcooking e workshop, dimostrazioni pratiche con rinomati chef, incontri sulla nutrizione e premiazioni accompagnate da performance live.

L’export agroalimentare italiano è uno dei settori in più veloce e significativa espansione: nei soli nei primi mesi del 2017 le esportazioni hanno fatto segnare un +10%, raggiungendo il record di 38,4 miliardi di euro. Gli Stati Uniti sono il primo mercato non Ue (+11%), il terzo dopo Germania e Francia e prima della Gran Bretagna.

“il BonTà” segue la tipica filosofia di CremonaFiere, votata a un approccio e a un pubblico internazionali. Diversi sono infatti i contatti che stanno permettendo a “il BonTà” di crescere portando al centro della scena nuovi prodotti e produttori dall’Italia e dall’estero. Una missione, quella verso una spinta internazionalizzazione, che mai abbandona la ferma convinzione de “il BonTà”: particolarità dei territori e tipicità dei gusti sono variabili interdipendenti, punti di riferimento ideali e irrinunciabili per una manifestazione che ha fatto dell’esplorazione geografica della buona tavola la propria caratteristica più distintiva.

Da segnalare alcune sezioni come lo Special Beer Expo, molto più di una esposizione dedicata alle birre artigianali di qualità. Oltre agli stand dei produttori di bevande al luppolo provenienti dall’Italia e dall’Europa, chi visiterà la fiera potrà partecipare agli eventi di un ricco programma culturale con conferenze e degustazioni.

BonTà Tech, il Salone della Ristorazione e delle Attrezzature Professionali espressamente dedicato alle aziende del foodservice in cui proporre le soluzioni più innovative per il mondo della ristorazione: bar, ristoranti, pizzerie, società di catering. In questo caso saranno gli impianti, le attrezzature professionali e gli accessori per la cucina i protagonisti sia all’interno degli stand che nelle aree dimostrative a disposizione degli espositori.

In fine il Free From, il Salone degli Stili Alimentari organizzato da SGP e giunto alla seconda edizione. È dedicato a chi ha esigenze speciali di alimentazione, ma non vuole rinunciare al piacere del buon cibo. Un’occasione in cui si uniscono cultura alimentare e le necessità di seguire stili di alimentazione per il proprio benessere o per specifiche scelte: intolleranze, allergie, biologico, halal, kosher, vegan.

CONDIVIDI
Valerio Gardoni
Giornalista, fotoreporter, inviato, nato a Orzinuovi, Brescia, oggi vive in un cascinale in riva al fiume Oglio. Guida fluviale, istruttore e formatore di canoa, alpinista, viaggia a piedi, in bicicletta, in canoa o kayak. Ha partecipato a molte spedizioni internazionali discendendo fiumi nei cinque continenti. La fotografia è il “suo” mezzo per cogliere la misteriosa essenza della vita. Collabora con Operazione Mato Grosso, Mountain Wilderness, Emergency, AAZ Zanskar.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Esegui l'operazione aritmetica prima di inviare *