Tempo di lettura: 3 minuti

Cremona – Seconda vittoria interna consecutiva per la Juvi Ferraroni Cremona che davanti al pubblico amico del PalaRadi supera i pericolanti reggiani della Bmr Scandiano con il netto punteggio finale di 86 a 56 e salgono a quota 8 punti in classifica.

Per questa gara coach Brotto deve rinunciare ancora una volta all’infortunato Valenti sostituito dal giovane Dolzan (in settimana è saltata la trattativa di passaggio dell’atleta altoatesino in prestito a Manerbio C Silver) e schiera lo starting five composto da Bona, Ndiaye, Belloni, Veronesi ed Esposito; mentre dall’altra parte coach Eliantonio (per lui un gradito ritorno all’ombra del Torrazzo ed accolto da numerosi tifosi) risponde con Zampogna, Canelo, Graziani, Gatto e Germani.

La gara dopo l’iniziale 0-2 ospite (2 tiri liberi di Germani), inizia a vedere avanti la compagine di casa che grazie ad una serie di 3 triple ed un piazzato si porta avanti avanti sull’11 a 2, ma gli ospiti non mollano e trascinati da Canelo si riportano a -4 sull’11 a 7 ma successivamente altro mini allungo locale ed in 2 circostanze gli amaranto oro si portano avanti di 7 lunghezze ma Canelo e Germani ribattono colpo su colpo ed i reggiani si riportano a -2 sul punteggio di 16 a 14 all’8’, costringendo coach Brotto al time out.

Alla ripresa del gioco Speronello e Sipala riportano leggermente avanti i cremonesi ed il 1° quarto si chiude sul punteggio di 23 a 18. Nel 2° periodo buon inizio della Ferraroni che grazie alle triple di capitan Vacchelli (2) ed una di Ndiaye ed un canestro dello stesso senegalese piazzano un parziale di 11 a zero involandosi sul 34 a 18 al 13’, costringendo coach Eliantonio al time out riparatore. Al rientro in campo è sempre Ndiaye a fare la voce grossa e la Ferraroni si issa sul 38 a 20 al 15’, ma a questo punto ultima fiammata d’orgoglio degli ospiti che con Canelo e Bertocco firmano un parziale di 2 a 13 e nel finale la tripla di Germani manda le 2 squadre all’intervallo sul risultato di 40 a 33.

Al rientro dagli spogliatoi parte bene la Ferraroni che grazie a 5 punti consecutivi di capitan Vacchelli ed una tripla di Esposito guadagnano un vantaggio di 15 lunghezze portandosi avanti sul 48 a 33 al 23’, costringendo coach Eliantonio al time out riparatore. Al rientro in campo la gara non ha più storia con i reggiani completamente sfiduciati ed in balìa dei cremonesi che minuto dopo minuto aumentano in maniera considerevole il vantaggio sino all’86 a 56 finale.

JU.VI.FERRARONI CREMONA-B.M.R.SCANDIANO 86-56
PARZIALI: 23-18, 40-33, 64-42
JU.VI.FERRARONI CREMONA: Bona 14, Manini 8, Ndiaye 11, Dolzan, Belloni, Vacchelli 12, Esposito 9, Veronesi 20, Sipala 4, Perotti n.e., Speronello 8, Contini n.e. All.: Brotto.
Nessuno uscito per 5 falli.
B.M.R.SCANDIANO: Piccinini, Zampogna, Canelo 21, Graziani 12, Maccaferri, Bertocco 7, Gatto 3, Crusca n.e., Germani 9, Garofoli, Campori 4. All.: Eliantonio.
Nessuno uscito per 5 falli, infortunio a Campori 29’ (60-40) non è più rientrato e fallo tecnico alla panchina 30’ (60-42).
ARBITRI: Lucarella di Taranto e Semenzato di Mirano (VE).