Nella 14ª giornata di andata, ultima del 2018 successo di misura della capolista Rekico Faenza (Venucci 23) che passa sull’ostico campo della Gimar Lecco (Teghini e Cacace 15) che nel finale sbaglia il canestro della vittoria.

Alle spalle della compagine romagnola troviamo la Amadori Tigers Forlì Cesena (Battisti 20) che si impone nel match clou di giornata sul campo della Sinermatic Ozzano Emilia priva di Dordei a cui non sono bastati i 15 punti di Mastrangelo. A chiudere il podio virtuale troviamo la coppia composta da Superflavor Urania Milano ed Antenore Energia Padova; i milanesi (Simoncelli 14) superano in casa la Tramarossa Vicenza 2012 (Corral 15), mentre i patavini (Piazza 21) si impongono anch’essi in casa contro l’Agribertocchi Orzinuovi (Bianchi 22).

Appena sotto la coppia lombardo-veneta troviamo il quartetto composto dalla stessa Agribertocchi Orzinuovi che viene raggiunta dalla Juvi Ferraroni Cremona, i trevigiani della Rucker San Vendemiano e la Sinermatic Ozzano Emilia, quest’ultimi sconfitti a domicilio dalla vice capolista Amadori Tigers Forlì Cesena. I cremonesi (Esposito e Veronesi 17) di coach Brotto nella quale è rientrato Bona superano a fatica in casa i brianzoli del Lissone Interni Bernareggio (Laudoni 24), mentre i veneti (Mossi 18) dopo aver recuperato uno scarto superiore ai 20 punti vincono nel finale sul campo di Crema (Pedrazzani 21).

Leggermente attardati troviamo il terzetto composto da Gimar Lecco, Lissone Interni Bernareggio e Tramarossa Vicenza; mentre in zona playout la Bmr Scandiano (Bertocco 22) si aggiudica lo scontro diretto contro la Gordon Olginate (De Bettin 16) che rimane attardata di 2 punti dalla formazione emiliana; mentre in coda l’Orva Lugo di Romagna (Serravalli 15) si aggiudica lo scontro diretto con la Rimadesio (Brown 17) ed aggancia così a quota 6 punti la compagine brianzola e Crema sconfitta a domicilio dalla Rucker San Vendemiano.