Tempo di lettura: 3 minuti

Cremona – Grazie ad un canestro a 7” e 8/10 dal termine di Giovanni Veronesi la Juvi Ferraroni Cremona si aggiudica il match clou di giornata contro la Antenore Energia Virtus Padova con il punteggio finale di 59 a 58 e si porta a soli 2 punti dalla compagine veneta.

Per questa gara coach Gigi Brotto deve rinunciare ancora una volta agli infortunati Bona e Perotti e schiera lo starting five composto da Manini, Ndiaye, Belloni, Esposito e Valenti; mentre dall’altra parte coach Rubini reduce da 4 vittorie consecutive recupera Ferrari che parte nello starting five insieme a De Nicolao, Filippini, Motta e Piazza. La gara vede un inizio abbastanza contratto per entrambe le squadre e dopo 6’ il punteggio è di 2 ad 8, con coach Brotto costretto al time out.

Al rientro in campo 2 triple di Esposito e Valenti riportano il match in perfetta parità a quota 8 e da qui in poi si procede in equilibrio sino ai secondi finali quando la Ferraroni allunga leggermente e chiude il 1° periodo con soli 4 punti di vantaggio sul risultato di 18 a 14. Nel 2° periodo i cremonesi acquisiscono un vantaggio di 8-9 punti, ma la Antenore non cede e recupera punto su punto e con Bovo arriva a -2 sul punteggio di 25 a 23 al 16’, costringendo coach Brotto al time out riparatore. Dopo il time out la Ferraroni appare in difficoltà e gli ospiti ne approffittano per operare il sorpasso e nel finale una tripla del giovane Pellicano subentrato a De Nicolao gravato di 3 penalità manda le 2 squadre al riposo sul risultato di 28 a 34.

Al rientro dagli spogliatoi reazione d’orgoglio della Ferraroni che approfitta di un fallo tecnico sanzionato a Ferrari e con Belloni e Sipala dalla lunetta riportano avanti i cremonesi sul punteggio di 41 a 40, poi nel finale un canestro in sottomano di Valenti chiude la 3ª frazione sul punteggio di 51 a 44. Nell’ultima frazione la Antenore si riporta a -1 con un tiro libero di De Nicolao con la Ferraroni in netta difficoltà complice l’ottima difesa veneta ed al 37’ De Nicolao sigla il 51 a 52, ma sull’altro fronte Valenti sveglia dal letargo gli amaranto oro che sorpassano sul 53 a 52.

La gara prosegue con le due squadre in bonus falli ed il match si decide nei secondi conclusivi; a -13” De Nicolao con un tiro libero riporta avanti la Antenore sul 57 a 58, poi dopo un time out chiamato da coach Brotto la palla finisce nelle mani di Veronesi che a 7” e 8/10 sigla il 59 a 58, costringendo coach Rubini al time out. Sulla rimessa a metà campo la palla giunge a Piazza che sbaglia il tiro ma il rimbalzo è preda di Ferrari che da sotto sbaglia il canestro vittoria e la gara si conclude.

JUVI FERRARONI CREMONA-ANTENORE ENERGIA VIRTUS PADOVA 59-58
PARZIALI: 18-14, 28-34, 51-44
JUVI FERRARONI CREMONA: Bona n.e., Manini 5, Ndiaye, Belloni 6, Vacchelli 10, Veronesi 9, Esposito 8, Sipala 5, Speronello, Contini n.e., Valenti 16. All.: Brotto.
Uscito per 5 falli: Vacchelli 39’ (54-56), fallo antisportivo a Belloni 7’ (10-10).
ANTENORE ENERGIA VIRTUS PADOVA: Verzotto n.e., Schiavon 9, Visone n.e., Pellicano 3, De Nicolao 4, Filippini 6, Motta 3, Piazza 11, Ferrari 16, Basso n.e., Bovo 6. All.: Rubini.
Uscito per 5 falli: Bovo 36’ (51-50), fallo tecnico a Ferrari 25’ (38-40).
ARBITRI: Settepanella di Roseto degli Abruzzi (TE) e Guercio di Ancona.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Esegui l'operazione aritmetica prima di inviare *