Reduce da 2 sconfitte esterne consecutive, ritorno a casa per la Juvi Ferraroni Cremona che nell’anticipo della 6ª giornata di andata affronta sabato 3 novembre, alle ore 21 e non alle ore 19 come da calendario, i ravennati dell’Orva Lugo di Romagna.

La compagine emiliano-romagnola arriva a questo appuntamento con una situazione di classifica preoccupante, infatti sono da soli all’ultimo posto in classifica con nessuna vittoria all’attivo. In trasferta sinora la compagine allenata da coach Galetti ha perso in 3 occasioni: ad Ozzano Emilia, la giornata successiva sul campo di una delle favorite alla promozione, vale a dire la Superflavor Urania Milano, e la scorsa settimana sul campo della Gimar Lecco.

Per quanto riguarda i numeri al momento i ravennati viaggiano ad una media realizzativa di 71.4 punti contro i 65.6 dei cremonesi; mentre a livello difensivo risulta la peggiore con una media di 91.8 punti subiti; mentre a livello individuale i migliori realizzatori sono il play-guardia Brighi e la guardia Galassi che viaggiano ad una media di 12.4 punti segnati seguiti da Farabegoli (7.2), Seravalli e Lucarelli 7.6, Bracci 6.4, Leardini 5.8, Demarchi 4.6, Bedin 6.5 e Rossi 5.5.

Rispetto alla scorsa stagione Lugo è una squadra molto rinnovata e che ha abbassato l’età media di squadra. Tra i giocatori più interessanti come detto troviamo il play-guardia Brighi lo scorso anno a Senigallia (B), l’ala-pivot Lucarelli ex Gaeta C Silver, l’ala Bazzocchi lo scorso anno in forza alla squadra locale di 1ª divisione ed il lungo Bracci ex La Spezia C Silver; mentre a completare l’organico troviamo i vari Farabegoli ex Valsesia (B), Leardini ex Treviso A2, Demarchi proveniente da Codroipo (C Gold), Bedin ex Mestre C Gold, Sangiorgi ex Virtus Imola C Gold e Rossi ex Ferrara A2.

Infine per quanto riguarda la formazione cremonese, coach Brotto dovrà rinunciare al lungo Rudy Valenti che nel match esterno di domenica scorsa ad Ozzano Emilia contro la Sinermatic ha accusato un infortunio ad una spalla e che dovrà rimanere a riposo per 2-3 settimane; al suo posto tornerà disponibile Riccardo Bazzani dopo il grave infortunio patito nella scorsa stagione nella quale ha saltato buona parte della cavalcata vincente degli amaranto-oro.

Palaradi Cremona – Sabato 3 novembre, ore 21.00

Juvi Ferraroni Cremona: 4 Bazzani, 6 Bona, 7 Manini, 8 Ndiaye, 11 Belloni, 12 Vacchelli, 16 Veronesi, 23 Esposito, 24 Sipala, 34 Perotti, 47 Speronello, 71 Contini. All.: Brotto.

Orva di Romagna: 0 Lucarelli, 1 Demarchi, 4 Bracci, 5 Cappelli, 6 Farabegoli 7 Melandri, 8 Galassi, 10 Serravalli, 11 Bazzocchi, 15 Bedin, 24 Brighi, 25 Leardini. All.: Galetti.
ARBITRI: Venturini di Lucca e Chiarugi di Pontedera (PI).


Si è intanto disputato il recupero della 2ª giornata che ha visto il successo dei Tigers Cesena sui lecchesi della Gimar Lecco per 76 a 58 (parziali: 16-11, 29-28, 55-44) con i seguenti tabellini:

Tigers Cesena: Ferraro 11, Dagnello 7, Trapani 12, Rossi, Battisti 13, Papa 4, De Fabritis 6, Raschi 11, Puntolini, Poggi 2, Sacchettini 8, Brkic 2. All.: Di Lorenzo.

Gimar Lecco: Favalessa n.e., Lomasto n.e., Teghini 8, Galasso, Caceres 4, Molteni 5, Chinellato 6, Brunetti 21, Cacace 6, Ratti n.e., Rattolino 5, Di Prampero 3. All.: Paternoster.

Grazie a questo successo la compagine romagnola agguanta a quota 10 punti la capolista Rekico Faenza, mentre i lecchesi rimangono fermi a quota 4 punti a pari merito con Juvi Cremona, Virtus Padova, Aurora Desio, Bernareggio e Nuova Olginate.