Tempo di lettura: 3 minuti

Reduce dalla sofferta ma importante vittoria esterna sul campo trevigiano della Rucker San Vendemiano, che ora si trovano sotto di 2 punti e 2 a zero negli scontri diretti, altro test probante per la Juvi Ferraroni Cremona che sabato 16 marzo alle ore 19 riceve al PalaRadi di Cremona la compagine lecchese della Gimar Lecco per la 10ª giornata di ritorno del campionato Nazionale di serie B Old Wild West.

Dopo 24 giornate la compagine lecchese si trova sotto di 4 punti rispetto alla formazione cremonese e all’andata si impose tra le mura amiche con il punteggio finale di 84 ad 80 ed ha un bilancio in perfetta parità 12 vittorie ed altrettante sconfitte. Lontano da casa la compagine lacustre ha vinto in 6 occasioni rispettivamente ad Olginate, Orzinuovi, San Vendemiano, Bernareggio, Lugo di Romagna e Crema; mentre ha perso in 5 circostanze rispettivamente a Cesena contro la capolista Tigers Forlì Cesena, Urania Milano, Ozzano Emilia e Vicenza.

Per quanto riguarda i numeri si affrontano due squadre che realizzano più o meno gli stessi canestri (73.7 Juvi Ferraroni contro i 73.2 dei lecchesi), mentre i lecchesi subiscono qualcosa in più in difesa (72.2 punti contro i 69.7 juvini). A livello individuale il primo realizzatore della squadra è l’ex Corona Platina Piadena Michael Teghini che viaggia ad una media di 11.7 e si trova al momento in 22ª posizione, indi a seguire 58° Brunetti mp 8.8, 60° Rattalino mp 8.7, 62° Di Prampero mp 8.5, 72° Caceres mp 8.3, 88° Marinello mp 9.5, 103° Molteni mp 5.8, 113° Chinellato mp 5.2, 185° Ghirlandi mp 3, 194° Mjers mp 3.

Rispetto alla gara di andata si presenta con la novità alla guida tecnica; nel corso della regular season la Gimar ha cambiato ben 2 allenatori. All’inizio sedeva in panchina Antonio Paternoster ex Arechi Salerno che dopo 17 giornate e dopo aver battuto a sorpresa in casa l’attuale capolista Cesena è stato sollevato dall’incarico ed è stato avvicendato dal vice Paolo Gandini che ha guidato gli azzurri sino a 2 settimane or sono e nell’ultimo turno è stato sostituito in panchina dal più esperto Maurizio Bartocci.

Per quanto riguarda il roster è una squadra molto fisica ed esperta; molti sono i giocatori esperti ad iniziare dal playmaker Michael Teghini che nelle ultime stagioni ha militato alla Mg.K.Vis Piadena in C Gold ma che in passato ha militato anche in formazioni di alto livello come Trieste e Barcellona Pozzo di Gotto; dalla Campania è arrivata la guardia Di Prampero, mentre dalla Sicilia è arrivato il lungo Brunetti ex Barcellona Pozzo di Gotto e dalla vicina Crema la guardia Molteni lo scorso anno protagonista della quasi promozione della società cremasca.

A completare l’elenco dei nuovi arrivi troviamo l’ala-pivot Caceres ex Stella Azzurra Roma, Luca Rattalino ex Biella, Marinello ex Costa Capo d’Orlando ed alcuni giovani tra cui citiamo il playmaker Favalessa ex Villasanta C Silver e Chinellato ex Team Abc Gorla Cantù e campione italiano di 3 vs 3; mentre tra i riconfermati troviamo l’ala Cacace ed il play-guardia Ratti. Per quanto riguarda le formazioni, coach Brotto valuterà all’ultimo minuto le condizioni fisiche di Daniele Manini che a San Vendemiano si è procurato un infortunio di media entità, mentre dovrebbe rientrare nei “12” Perini.

PALARADI (CREMONA ORE 19)
JU.VI. FERRARONI CREMONA: 6 Bona, 7 Manini (24 Sipala), 8 Ndiaye, 11 Belloni, 12 Vacchelli, 16 Veronesi, 20 Cusinato, 23 Esposito, 34 Perotti, 47 Speronello, 71 Contini, 88 Valenti. All.: Brotto.
GIMAR LECCO: 3 Favalessa, 4 Marinello, 5 Teghini, 9 Caceres, 14 Molteni, 16 Chinellato, 18 Brunetti, 22 Cacace, 24 Ratti, 27 Rattalino, 31 Di Prampero. All.: Bartocci.
ARBITRI: Barilani e Rubera di Roma.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Esegui l'operazione aritmetica prima di inviare *